Secondo Eugenio Scalfari il presidente russo, Vladimir Putin, starebbe tifando per vedere Matteo Salvini nominato nuovo “dittatore di Italia” allo scopo di fare del nostro Paese una testa di ponte nel Mediterraneo per la potenza ex sovietica. Il fondatore di Repubblica ha espresso il suo punto di vista abbastanza singolare e discutibile nel corso del talk show di La7 DiMartedì, andato in onda martedì scorso.

Pubblicità
Pubblicità

Ma è da questo pomeriggio, da quando il leader della Lega ha condiviso il video di Scalfari sul suo profilo Facebook (guarda qui sotto), che la notizia ha cominciato a diventare virale. Il ministro dell’Interno, naturalmente, prende con ironia l’uscita avventata dell’anziano giornalista.

Eugenio Scalfari a DiMartedì: ‘Salvini vuole essere padrone dell’Europa’

La sparata di Eugenio Scalfari sulle presunte mire espansionistiche della Russia di Putin nel Mediterraneo, servendosi dell’appoggio incondizionato del nuovo dittatore italiano Matteo Salvini, dura lo spazio di pochi secondi.

Pubblicità

Il 94enne fondatore del quotidiano Repubblica (era il 1976), spesso ospite del conduttore Giovanni Floris, nonostante qualche acciacco, non si lascia pregare per spiegare al pubblico che, secondo lui, “Salvini vuole essere il padrone non solo dell’Italia, ma dell’Europa”. E allora, si domanda il decano dei giornalisti italiani, “Qual è il motivo? Qual è il vero legame di Salvini? Con chi?”. La sua è una domanda retorica, perché la risposta è già nota: “Con lo Zar Putin, io lo chiamo lo Zar”.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Matteo Salvini

E quindi, prosegue Scalfari nella sua analisi, “Perché questo?”. Anche in questo caso la risposta c’è già, anche se lascia sbigottiti quasi tutti: “Perché Putin vuole che Salvini sia il dittatore di Italia. Putin vuole che Salvini sia il padrone dell’Italia, come lui è il padrone della Russia. E l’Italia, al centro del Mediterraneo, rappresenterebbe la Russia di Putin”.

Salvini come Mussolini

Insomma, secondo Eugenio Scalfari, al ‘padrone della Russia’ Vladimir Putin, giunto al suo quarto mandato come presidente della Federazione russa, non basterebbe il fatto che Salvini sia già al potere o che, in futuro, possa puntare alla presidenza del Consiglio ora occupata da Giuseppe Conte.

Il leader della Lega dovrebbe diventare un vero e proprio dittatore. Come Benito Mussolini Duce del fascismo, tanto per intenderci. Questo perché, spiega Scalfari, Putin ha bisogno di un uomo forte per espandere gli interessi dell’orso russo nel bacino del Mediterraneo. Teoria ardita, anche se non fantascientifica. Ma tanto basta per suscitare l’ilarità del diretto interessato il quale, su Fb, decide di non commentare il video appena condiviso, se non con l’hashtag #hastatoSalvini e tre faccine sorridenti.

Pubblicità

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto