Giovedì scorso il nuovo direttore di Rai2, Carlo Freccero, ha annunciato in conferenza stampa diversi cambiamenti sulla seconda rete Rai. Per prima cosa dovrebbe esserci il ritorno del comico Danele Luttazzi, vittima alcuni anni fa, insieme a Enzo Biagi e Michele Santoro, del famigerato editto bulgaro dell’allora premier Silvio Berlusconi. Per un comico che entra, due dovrebbero uscire, seppur solo a metà.

Pubblicità
Pubblicità

Si tratta del duo formato da Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu che vedranno tagliarsi la striscia quotidiana Quelli che...dopo il tg, ma manterranno la conduzione di Quelli che...il calcio. Freccero desidera, anzi pretende, una trasmissione di approfondimento politico dopo il Tg2 e, così facendo, scatena la protesta più o meno interessata del Pd che, per bocca di diversi suoi esponenti, parla di epurazione e censura. Ma sono gli stessi luca e paolo a cercare di placare la polemica: ‘Parlare di epurazione è esagerato’.

Pubblicità

La rivoluzione di Carlo Freccero a Rai2

Parlare di rivoluzione rispetto alla conduzione di Rai2 affidata ad un uomo di televisione e di spettacolo come Carlo Freccero forse risulta un tantino esagerato. Fatto sta che l’istrionico dirigente si è messo in testa di far entrare aria nuova negli studi di viale Mazzini, almeno quelli della seconda rete. Per questo ha annunciato il ritorno di Daniele Luttazzi, con la motivazione che “finita l’epoca di Berlusconi e quella di Renzi ci mancherebbe che si proibisca la satira”.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Pd

Ma per una satira che viene un’altra se ne va, visto che Freccero ha annunciato la prossima messa in onda di una striscia di approfondimento politico dopo il Tg2, al posto del programma satirico di Luca e Paolo. Freccero assicura di tenerci molto al duo comico, ma che le esigenze della Rai al momento sono altre. I due, comunque, continueranno a restare al timone di Quelli che...il calcio.

Le proteste del Pd: Luca e Paolo cacciati per aver preso in giro Toninelli

Le novità annunciate da Carlo Freccero, niente di particolare a dire la verità, hanno suscitato una vera e propria levata di scudi dalle parti del Pd.

La prima prefica ad alzare la voce su Twitter è stato Andrea Romano il quale, appunto, parla di “violento editto” di Freccero contro Luca e Paolo, solo perché “ci hanno fatto ridere con una gag straordinaria sul ministro Toninelli”. Stesso registro seguito da Alessia Morani, la cougar Dem che accusa Freccero di aver fatto fuori addirittura uno come Costantino della Gherardesca e di aver “smembrato Nemo”.

Pubblicità

Sulla questione non poteva mancare nemmeno la solita ironia di Matteo Renzi il quale si dice convinto che l’epurazione di Luca e Paolo non sia dovuta alla gag su Toninelli che “fa ridere anche da solo”.

Luca e Paolo smentiscono la versione del Pd

Insomma, secondo il Pd, Carlo Freccero sarebbe peggio di Berlusconi. Accusa poco credibile che, infatti, viene smontata a stretto giro di posta dagli stessi protagonisti della vicenda Luca e Paolo.

Pubblicità

Certo, il duo comico si chiede polemicamente perché sia stata disposta la chiusura di un programma con ascolti in salita. Comunque sia, precisa Paolo Kessisoglu, “parlare di epurazione mi sembra esagerato perché siamo ancora su Rai2 con Quelli che...il calcio”.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto