In attesa di capire quale sarà il futuro dell'attuale governo Lega-Movimento Cinque Stelle, resterà l'esecutivo con il quale i rapporti tra Italia e Francia sono arrivati ai minimi storici. Diversi i terreni di scontro con il paese transalpino, ma i toni più forti sono stati quelli che hanno riguardato l'immigrazione e le accuse, neanche troppo velate, lanciate dal ministro dell'Interno Matteo Salvini alla Francia e a Macron rispetto al mancato rispetto degli impegni presi nell'accoglienza dei migranti.

Pubblicità
Pubblicità

Arriva, però, da oltre confine l'ultima puntata di un rapporto non proprio idilliaco tra il leader della Lega e il primo ministro francese. Un video che invita il popolo transalpino ad andare alle europee a votare in favore di Macron e dei suoi sodali mette nello stesso calderone l'attuale ministro dell'Interno italiano e simboli legati al nazismo come potenziali rischi per l'Europa che verrà.

Macron contro il nazionalismo

Emmanuel Macron punta molto sulle prossime elezioni europee.

Pubblicità

L'idea che, in un certo censo, populisti o sovranisti possano farla da padrone nella prossima tornata continentale viene prevista da forze come il Movimento Cinque Stelle e la Lega. Lui, invece, ritiene i poter arginare quest'onda e, proprio per questo, nei giorni scorsi ha svelato i piani per il suo "Europe Reinassance". In alcune dichiarazioni apparse sui maggiori quotidiani europei ha evidenziato come la necessità di un'Europa unita, considerata l'attuale situazione geopolitica ed economica internazionale, non è così alta dai tempi della Seconda Guerra Mondiale. Un pensiero europeista che sembra cozzare con i nazionalismi che, secondo quanto evidenziato d Macron, "non offrono nulla".

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Matteo Salvini

Macron contro Salvini

Tra i politici europei più influenti che appartengono ad un blocco opposto a quello di Macron c'è sicuramente Matteo Salvini. Non a caso il leader della Lega è apparso nel video promozionale del Renaissance di Macron. La cosa che fa effetto e sta suscitando diverse polemiche, a partire dall'articolo particolarmente duro apparso sull'edizione on line di Libero Quotidiano, c'è il fatto che il ministro dell'Interno sia stato inserito in una rassegna "particolare" di avversari o di mali combattuti da Macron.

La faccia di Salvini, oltre a quella di Marine Le Pen, spunta in mezzo a simboli come il filo spinato che richiamano il nazismo ed altri totalitarismi.

Ecco il video completo:

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto