“Come disinnescare la minaccia che Salvini pone all’euro. C’è bisogno di un accordo tra la Commissione europea e l’Italia”. Sono queste le parole che il settimanale politico-economico britannico, di stampo progressista, The economist, utilizza per lanciare l’allarme sul rischio rappresentato per l’intera Unione europea dal Ministro dell’Interno italiano, Matteo Salvini, considerato senza dubbio alcuno “l’uomo più pericoloso d’Europa”.

Pubblicità
Pubblicità

L’attacco ad alzo zero portato in data 11 luglio della prestigiosa testata, non lascia certo indifferente il leader della Lega il quale, condividendo su Twitter la copertina del giornale a lui dedicata, commenta con un telegrafico ma significativo: “Ecco perché continuano a minacciarci”.

L’editoriale dell’Economist: ‘Scontro rinviato tra Salvini e la Ue’

Il lungo e accurato pezzo dell’Economist si apre con il racconto del “sospiro di sollievo” tirato da tutti gli “osservatori della zona euro” l’8 luglio scorso.

Pubblicità

In quell’occasione i 19 Ministri delle Finanze della Ue “hanno appoggiato la decisione della Commissione europea secondo cui l'Italia non dovrebbe essere penalizzata” con una procedura di infrazione a causa dell’aumento del suo debito pubblico nel 2018. Insomma, aggiunge il foglio economico, “grazie al risparmio dello 0,4% del PIL per l'anno in corso, messo insieme dalla coalizione di governo italiana, un confronto dannoso sembra essere stato risolto”.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Matteo Salvini

Ma lo scontro tra i sovranisti italiani rappresentati da Matteo Salvini e i vertici della burocrazia europea sarebbe stato “semplicemente rinviato”. La motivazione risiede nel fatto che quella delle finanze pubbliche italiane resterebbe ancora una “triste realtà”. Le previsioni sul deficit, infatti, parlano della fatidica soglia del 3% superata nel 2020. Il debito italiano, poi, sarebbe arrivato “alle stelle” e la “crescita” dell’economia, inoltre, è prossima allo zero.

La risposta di Matteo Salvini: ‘Continuano a minacciarci’

Per questi motivi gli esperti dell’Economist ritengono necessario e urgente un accordo tra il governo italiano e la Commissione Ue. L’unico problema, e non di poco conto, è però rappresentato proprio da Matteo Salvini il quale, come detto, viene innalzato ad un livello talmente alto da diventare addirittura “l’uomo più pericoloso d’Europa”.

Pubblicità

L’unico modo per fermarlo, dunque, sarebbe tagliarlo fuori da un accordo tra Europa e Italia. Una speranza, quella espressa dall’Economist, più che una ipotesi realizzabile al momento. Salvini, infatti, gode in patria di una popolarità senza precedenti e sarà difficile mettersi a tavola in Europa senza di lui. La pensa così anche il diretto interessato che, condividendo sul suo profilo Twitter il titolo a lettere cubitali del settimanale britannico, si rivolge ai suoi fan scrivendo “ecco perché continuano a minacciarci”.

Pubblicità

In pratica, Salvini è convinto che i continui attacchi a cui viene sottoposto siano figli di una strategia atta a a scalzarlo dal potere.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto