È andato in scena ieri, domenica 19 gennaio 2020, il maxi concerto organizzato dalle Sardine in piazza VIII agosto a Bologna. Un evento sicuramente riuscito, come testimoniano le oltre 40mila presenze registrate, numero ben al di sopra delle più rosee previsioni che parlavano di un massimo di 30mila partecipanti.

Marracash in piazza con le sardine

Tanti gli artisti che hanno preso parte allo spettacolo, o meglio, alla manifestazione culturale organizzata da Mattia Santori e soci, tra questi anche Marracash.

La presenza del rapper milanese tra le sardine ha suscitato sin da subito curiosità, ma anche svariate discussioni online tra gli appassionati di Rap italiano.

Marracash infatti, pur essendosi più volte definito vicino ad argomenti 'di sinistra' su molte tematiche – le ultime dichiarazioni in tal senso sono arrivate nel corso di una recente intervista concessa a 'Le Iene', la stessa in cui ha ammesso di non essere mai andato a votare – non si è mai esplicitamente schierato da un punto di vista politico.

Marracash sulle sardine: 'Un movimento che scende in piazza per far sentire la propria voce'

L'autore di 'Bastavano Le Briciole' ha quindi sentito il bisogno di ribadire la sua intenzione di non schierarsi politicamente, lo ha fatto proprio mentre si stava recando a Bologna. "Bella a tutti sono sul Van – ha esordito Marracash – sto andando a Bologna al concertone in piazza per le sardine, quindi ne approfitto per spiegare un po' tutta questa vicenda.

Dunque, come sapete non ho mai preso apertamente una posizione politica e non ho intenzione di cominciare a farlo adesso.

Quello che invece ho intenzione di fare è appoggiare un movimento che semplicemente scende in piazza a far sentire la propria voce, cosa che mi sembra, alla fine, abbastanza normale, e che si verifica in ogni parte del mondo, senza che ne venga fatta una battaglia a squadre, senza che tutto ciò venga strumentalizzato per un partito o per un altro.

Comunque viviamo in un periodo strano, molto politically correct, dove non si può dire nulla, un po' tutti hanno paura a dire la propria opinione, anche se magari stanno lì a scriverla sui social network, a fare opinionismo da casa loro. Poi quando si tratta di farsi sentire, di fare qualcosa nel mondo reale, alla fine stanno tutti a casa".

'Non prendo cachet, ci vado perché, boh, mi va di farlo'

Marracash ha proseguito il suo discorso rimarcando la natura culturale dell'evento organizzato dalle sardine, smentendo poi alcune voci che erano circolate nelle ultime ore antecedenti all'evento, relative ad un suo presunto cachet: il rapper ha assicurato di non aver ricevuto alcun compenso.

Queste le sue parole:

"Io alla fine ho detto delle cose sul disco (Marracash si riferisce probabilmente alla frase "Il sonno della ragione vota Lega", presente nel suo ultimo fortunatissimo album 'Persona', ndr) e mi va di andarle a fare in questa manifestazione, che comunque è una manifestazione culturale.

Non prendo cachet, contrariamente a quello che ho letto da qualche parte, ci vado perché, boh, mi va di farlo".

Segui la pagina Politica
Segui
Segui la pagina Elezioni Politiche
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!