Nel giorno del voto in Senato sul caso Gregoretti, con cui si decide il destino giudiziario di Matteo Salvini, accusato di sequestro di persona dal Tribunale dei Ministri di Catania, la Politica non sembra parlare d’altro. Oltre agli interventi nell’aula di Palazzo Madama dello stesso leader della Lega e degli altri suoi colleghi, favorevoli o contrari a mandarlo a processo, anche in tv si sono viste scintille tra i due diversi schieramenti in campo. È il caso de L’aria che tira, il talk show di La7 condotto da Myrta Merlino, sul cui ‘ring’ televisivo si scontrano aspramente la deputata del Pd Alessia Morani, presente in studio, e la senatrice di Fratelli d’Italia, Daniela Santanchè, collegata in video.

Se la Morani insulta Salvini definendolo uno “sborone” che, in gergo romagnolo, significa arrogante, la Santanchè risponde sfidando i Dem a chiedere il processo anche per il Premier Giuseppe Conte.

Alessia Morani insulta Salvini: ‘Sul caso Gregoretti ha fatto lo sborone’

“Non è vero che il Pd utilizza la giustizia come strumento di battaglia politica - afferma Alessia Morani a L’aria che tira - nel caso specifico di Matteo Salvini e della Gregoretti ritengo che nessun potente sia al di sopra della legge e se l’ha violata o no lo decide un giudice.

Salvini durante la campagna elettorale in Emilia-Romagna, come si dice appunto lì, ha fatto lo sborone quando diceva ‘mandatemi a processo, sarò il nuovo Silvio Pellico’. Siccome non lo è, e adesso ha una paura gigantesca di finire a processo, oggi vedrete che la Lega non voterà per mandarlo a processo. Credo che la coerenza dei comportamenti sia importante”, conclude la deputata Dem.

Daniela Santanchè non si contiene: ‘Abbiate il coraggio anche per Conte per la Gregoretti’

“Abbiate il coraggio anche per quanto riguarda Conte. Il governo agisce collegialmente”, sbotta allora Daniela Santanchè facendo riferimento alle presunte responsabilità dell’allora Premier nel caso Gregoretti. “Stiamo parlando del Pd per cui rispetto agli altri io non posso dire nulla”, prova a ribattere la Morani.

“Ma abbiate le p... per chiedere il processo per Conte - la stoppa però immediatamente la Santanchè - perché non potete dire che erano interessi personali”. La deputata Pd si difende: “Noi non chiediamo i processi, sono i magistrati che li chiedono. Non è compito della politica chiederli”. “Benissimo - chiosa la fedelissima meloniana - allora fate voi un’azione pubblica, ma non potete stare al governo con Conte che conosceva i fatti”.

Gregoretti: gli sbuffi della Santanchè contro la Morani

“Questa predica bisogna che la fai alla magistratura, non alla politica”, replica visibilmente infastidita Alessia Morani.

“No, la faccio a te - Daniela Santanchè ormai è un fiume in piena - perché è troppo comodo voler salvare il governo per fare i Ministri, fare le nomine, avere il potere e non avere il coraggio di dire (nulla su Conte ndr). Allora, o dite che Conte è un cretino, che non era capace a fare il Presidente del Consiglio, o non potete sostenere che oggi Conte vi va benissimo perché siete al governo. Vi arrampicate sui vetri”. Un atto di accusa durissimo dal quale la deputata Dem prova a difendersi tra gli sbuffi e i borbottii di fastidio esibiti dalla collega parlamentare. “Oggi abbiamo la richiesta di un’autorizzazione a procedere nei confronti di un ex Ministro - conclude Morani - il Senato è chiamato a decidere se quel Ministro ha agito per il supremo interesse della nazione oppure no nel caso Gregoretti.

Le osservazioni su Conte o altri non attengono a questa richiesta di processo”.

Segui la pagina Politica
Segui
Segui la pagina Matteo Salvini
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!