Paolo Del Debbio, conduttore di Dritto e rovescio, sveste i panni del padrone di casa di una trasmissione Mediaset e diventa ospite di Fuori dal coro e di Mario Giordano. L'occasione è stata proficua per analizzare alcuni temi politici, ma anche economici. In particolare con l'ausilio del collega si è trovato a fornire la propria opinione su quello che potrebbe essere il destino del governo e del presidente del Consiglio in particolare. A suo avviso Giuseppe Conte è destinato a durare alla guida dell'esecutivo e del Paese.

C'è stato spazio anche per disquisire di un'Italia che, al momento, fa i conti con un calo della natalità.

Del Debbio e Giordano disquisiscono sul calo della natalità

Paolo Del Debbio e Mario Giordano hanno avuto modo di confrontarsi sul fatto che, al momento, la popolazione non conosce sviluppo demografico, ma decrescita. Il conduttore di Dritto e rovescio ha segnalato problemi rilevanti che concorrono a realizzare questo tipo di prospettiva. "Questo Paese - ha posto in evidenza - dove c'è il Papa e c'è stata la democrazia cristiana ha la legislazione sulla famiglia meno favorevole d'Europa".

"Fare figli è un costo e basta, in Francia significa che le tasse diminuiscono. Qui se uno è single, è accoppiato o ha quattro figli paga le stesse tasse. E' una cosa che non sta né in cielo e né in terra". Parole che, evidentemente, vorrebbero fungere da sprone ad un eventuale cambio di direzione ad un governo che, secondo Del Debbio, è destinato a durare. O almeno questo è quello che filtra dalla sua opinione secondo cui Giuseppe Conte manterrà ancora per un lungo periodo la sua leadership.

Per Del Debbio Conte dura

Paolo Del Debbio, sollecitato ad esprimere la propria opinione da Mario Giordano, è sembrato avere un'idea piuttosto chiara rispetto a quello che potrebbe essere il futuro.

Con discreta convinzione ha ribadito il fatto che, a suo avviso, Conte premier "dura". Svi tratta di una considerazione che viene spegata attraverso un pensiero intriso di ironia, ma che ha un fondo di serietà abbastanza evidente. Il conduttore di Dritto e rovescio ha, infatti, richiamato quasi un concetto atavico relativo al fatto che l'uomo, in genere, si sia appassionato alla 'poltrona'. Una metafora per spiegare quanto oggi, per molti, risulta importante mantenere i posti di rilievo che sono arrivati a d occupare. Un'idea rafforzata dal prosieguo dell'esposizione del pensiero. "C'è una reazione chimica.

La natica - ha proseguito - emette una sorta di colla e t'attacchi, hai capito?". Un interrogativo accompagnato anche dagli applausi del pubblico e dallo sguardo sorridente di Mario Giordano.

Segui la pagina Politica
Segui
Segui la pagina Lega Nord
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!