Massimo Giletti scatenato contro Matteo Renzi e Giuseppe Conte. Ospite di Lilli Gruber a Otto e mezzo, il talk show di La7 andato in onda venerdì 14 febbraio, il conduttore di Non è l’Arena, oltre a confrontarsi con la sardina Lorenzo Donnoli, ha puntato il dito contro il rischio di una crisi di governo provocata da un tema giudicato secondario come la riforma della prescrizione, quando in Italia ci sono ben altri problemi, come ad esempio quello della crescita economica prossima allo zero. Sollecitato dalla Gruber, la quale non nasconde di avere il dente avvelenato contro il comportamento tenuto dal leader di Italia Viva sulla vicenda, Giletti ha parlato di “problema di grave egocentrismo” che, ormai, non avrebbe colpito solo Renzi, ma anche il suo avversario.

Massimo Giletti ospite di Lilli Gruber per parlare dello scontro Renzi-Conte

“Tu che idea ti sei fatto? Anche perché si ha spesso l’impressione che tra Conte e Renzi sia una questione personale, di antipatia personale. I toni sono talmente accesi e anche un po’ fuori linea”, domanda Lilli Gruber a Massimo Giletti nello studio di Otto e mezzo. “Renzi è abituato a far guerriglia lo conosciamo, ma quando ascolto un Premier, che solitamente è molto pacato, alzare lui stesso il tono in risposta a Renzi, vuol dire che nulla sarà come prima”, risponde seccamente il collega conduttore sulla rete di Urbano Cairo.

Giletti: ‘Mi fa tristezza che il governo possa saltare su un tema come la prescrizione’

“Però io vorrei risponderti in modo diverso - prosegue poi Massimo Giletti nella sua analisi - da quando mio padre è mancato, io e i miei fratelli abbiamo preso in mano la nostra azienda che è nata nel 1884. E giriamo tra i clienti, i piccoli imprenditori, quelli che formano poi il tessuto del nostro Paese. Ora - si inalbera il giornalista - io non ho l’orgoglio o l’arroganza di pensare che Renzi e Conte non sappiano quale è la realtà del nostro Paese.

Quindi, per questo, mi fa ancora più tristezza e rabbia pensare che un governo possa saltare su un tema così detto ‘giustizialista’ come quello della prescrizione, quando siamo ultimi in Europa, continuiamo ad avere grandi difficoltà”.

Massimo Giletti contro Renzi e Conte: ‘C’è un problema molto grave di egocentrismo’

“E, quindi - dichiara Massimo Giletti - anziché concentrarsi sul lavoro e sull’economia, spacchiamo questa situazione.

Allora non è dividersi tra giustizialismo e garantismo. C’è un problema molto grave di egocentrismo, di esistenza, ‘io sono qui, rompo le p… a tutti’ (riferito a Renzi ndr). Ma non puoi governare un Paese così. Devi mettere da parte l’ego personale”. A quel punto la Gruber chiosa: “Diciamo che è Renzi che ha il problema di una maggiore visibilità”. Ma Giletti mette tutti sulla stessa barca. “Si ma ormai siamo tutti lì - conclude il suo intervento - uno spalla contro l’altro (sic). Son due anni che prima Salvini e Di Maio si sparavano a vicenda e governavano. Adesso Renzi e Conte che si sparano a vicenda.

Che Paese è?”.

Segui la pagina Politica
Segui
Segui la pagina Matteo Renzi
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!