Il consueto appuntamento settimanale di SWG con i Sondaggi politici, mostra delle novità nelle posizioni di vertice. Il dato più clamoroso delle rilevazioni diffuse ieri, lunedì 17 febbraio, è l’ulteriore calo fatto registrare dal Movimento 5 Stelle, che si trova in un momento di difficoltà e rischia seriamente di dover cedere il proprio posto sul podio a Fratelli d’Italia. I partiti davanti, ovvero Lega e Pd, fanno registrare lievi variazioni, ma nel confronto dei grillini guadagnano parecchio terreno.

A non vedere la luce in fondo al tunnel sembra essere anche Forza Italia, che cede ancora nei confronti dei rivali e deve guardarsi persino alle sue spalle.

SWG: Lega in rialzo, leggera flessione del Partito Democratico

In testa troviamo saldamente la Lega con il 32,4%. Il partito di Matteo Salvini incrementa dello 0,2% rispetto alla settimana scorsa e allunga, seppure di poco, sul Partito Democratico. Quest’ultimo si attesta al 20,6% (-0,1%). Alle loro spalle ci sono i movimenti più grossi. Il M5S scivola al 13%, perdendo addirittura un punto percentuale (-1%), mentre FdI riduce drasticamente il gap nei suoi confronti.

Il partito di Giorgia Meloni sale all’11,3% (+0,5%). Più indietro troviamo Forza Italia con il 5,1% (-0,3%), che deve badare più a chi segue, rispetto a chi gli sta davanti. Infatti, nonostante Italia Viva rimanga stabile al 4,2% (=), si fa sotto e attualmente si trova a meno di un punto percentuale dal partito di Silvio Berlusconi. Scorrendo verso il basso, abbiamo Azione con il 3% (+0,2%) ed appena dietro La Sinistra con il 2,9% (+0,1%).

Seguono i Verdi con il 2,3% (+0,2%). Per quanto riguarda Più Europa, si registra una leggera flessione rispetto alla volta precedente (-0,1%), che lo fa scivolare all’1,9%. A chiudere c’è Cambiamo! con l’1,2% (=). Le restanti liste raccolgono il 2,1% (+0,3%). Oltre a pubblicare i sondaggi politici, SWG mostra anche la percentuale di cittadini che non esprimono una preferenza. Attualmente è al 38%, leggermente meno della settimana scorsa (39%).

TECNÈ: Fratelli d’Italia mina la posizione del Movimento 5 Stelle

Una situazione simile a quella appena vista viene riscontrata anche da TECNÈ. L’istituto di ricerche ha reso noti gli ultimi sondaggi politici elaborati per Quarta Repubblica tra il 16 e il 17 febbraio, per i quali la Lega è sempre al comando (30,4%).

Il vantaggio sul PD (20,8%) si è però ridotto. Attualmente sono meno di dieci punti percentuali. Interessante è la sfida per il terzo gradino del podio, dove Fratelli d’Italia (12,5%) mina la posizione del Movimento 5 Stelle (13,4%). I due partiti non erano mai stati così vicini prima d’ora.

A chiudere la top five abbiamo Forza Italia (7,2%). Troviamo poi Italia Viva (3,9%), La Sinistra (2,6%), Azione (2,4%), Più Europa (1,9%) e Verdi (1,8%). Gli altri raccolgono nel complesso il 3,1%.

Segui la nostra pagina Facebook!