Il caso Oliviero Toscani sembrava chiuso dopo la frase sulle vittime del ponte Morandi pronunciata dal noto fotografo e il successivo licenziamento da parte della famiglia Benetton, azionista di maggioranza di Autostrade. A riaprirlo, però, ci ha pensato la trasmissione radiofonica di Radio24, La Zanzara, decidendo di contattare Rocco Toscani, uno dei figli di Oliviero. Toscani junior ha difeso a spada tratta il padre, cercando di spiegare il vero significato delle sue parole sul ponte Morandi. Solo una “frase infelice” per Rocco che, incalzato dal conduttore Giuseppe Cruciani, finisce per attaccare Matteo Salvini bollandolo come un “inno all’ignoranza”.

La replica del leader della Lega arriva a due giorni di distanza sui social: “Tale padre, tale figlio”.

Rocco Toscani a La Zanzara: ‘Mio padre non ha detto niente di male sul Morandi’

Durante puntata de La Zanzara andata in onda venerdì 7 febbraio, i conduttori Cruciani e Parenzo decidono di provare a telefonare ad uno dei figli di Oliviero Toscani, Rocco, per conoscere il suo punto di vista circa le polemiche furibonde esplose dopo che il padre, dai microfoni di Un giorno da pecora su Radio 2, aveva in pratica affermato che delle vittime del Morandi, il ponte crollato a Genova, non importa a nessuno.

Frase che gli era costata l’immediata interruzione dell’ultra decennale rapporto professionale con la famiglia Benetton, coinvolta direttamente nelle indagini sulle responsabilità della tragedia. Ebbene, secondo Toscani junior, il genitore non avrebbe detto “niente di male”, non avrebbe sbagliato e le sue parole sarebbero state strumentalizzate dai suoi numerosi nemici che non aspettavano altro per “bastonarlo”.

Toscani junior attacca i Benetton: ‘Hanno fatto male a licenziarlo’

L’opinione di Rocco Toscani sulla condotta tenuta nella vicenda dalla famiglia Benetton è chiara, visto che il figlio di Oliviero si dice convinto che “abbiano fatto male a licenziarlo” dopo che lui li ha sempre difesi in tutti questi anni, anche sulla vicenda del ponte Morandi. Insomma, Toscani senior sarebbe stato “usato come un capro espiatorio”.

Rocco ammette che la sua uscita è stata certamente “infelice”, ma il senso di quella frase era, secondo lui, che il padre non volesse parlare in quel momento del caso Morandi. Tutto qui. “Ha detto una frase da cretino. Posso dire però che questa frase lui non l’ha detta nel senso di chissenefrega del ponte”, questa la sua opinione.

L’attacco a Matteo Salvini e la risposta del leader della Lega

Naturalmente Giuseppe Cruciani non si è lasciato sfuggire l’occasione per chiedere a Rocco Toscani un giudizio su Matteo Salvini, anche alla luce del disprezzo più volte dimostrato dal padre nei confronti del leader del Carroccio.

Il conduttore de La Zanzara gli domanda a bruciapelo se ha per caso votato per lui. Piuttosto che votare Salvini - risponde indignato Toscani junior - no, Salvini no, mi dispiace. Neanche se fossimo gli ultimi superstiti su un’isola, io e Salvini. La Meloni? Ma neanche. Salvini è un inno all’ignoranza. Brutto vedere il proprio paese fare sta fine qua”. Attacco che ha scatenato la reazione, stavolta a freddo, di Salvini il quale, con un post pubblicato sui suoi canali social domenica 9, ha commentato una foto che ritrae i due Toscani con la laconica frase: “Tale padre, tale figlio”.

Segui la pagina Politica
Segui
Segui la pagina Matteo Salvini
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!