In altre circostanze l'incontro avvenuto nel Palazzo di Ankara tra Recep Tayyip Erdogan, Charles Michel e Ursula Von Der Leyen sarebbe stato archiviato senza particolari clamori di folla, non fosse per il gesto, quanto meno discutibile, di lasciare senza poltrona la presidente dell'Unione europea. Le immagini, diventate immediatamente virali, hanno suscitato lo sdegno da Bruxelles: 'Atteggiamento vergognoso, se ne sarebbe dovuta andare'. Interdetta la stessa esponente Politica, che sul momento contiene la propria indignazione proferendo un semplice 'Ehm'.

Reazione muta che, tuttavia, cela a fatica il suo disappunto per la vicenda, emblema della vigente disparità di diritti tra donne e uomini in Turchia. Nel frattempo, su Twitter spopola l'hashtag 'sofagate', accompagnato dalle imbarazzanti sequenze.

Von Der Leyen senza poltrona, per l'Ue gesto 'vergognoso'

L'istantanea, diffusasi capillarmente sui principali social network, ritrae Recep Erdogan insieme a Charles Michel, comodamente adagiati sulle proprie sedie e ben distanziati da Ursula Von Der Leyen, senza alcuna postazione prevista per l'occasione. Solo in seguito ad un'esplicita richiesta da parte della Presidente dell'Unione europea le è stato assegnato un divanetto, declassandola da un punto di vista diplomatico e, ancor di più, come donna.

L'atteso ricevimento nel Palazzo di Ankara ha assunto connotati evidentemente maschilisti che, stando a quanto riportano fonti vicine alla politica tedesca, avrebbero suscitato indignazione. Aspra reazione da Bruxelles; in tal senso è da registrarsi il tweet del Partito popolare europeo (Ppe) che, tramite il social, esprime totale dissenso per l'imbarazzante episodio: 'Atteggiamento vergognoso, se ne sarebbe dovuta andare', ponendo particolare enfasi sull'indifferenza del Presidente del Consiglio europeo: 'Michel non ha mosso un dito'.

Un'incoveniente sul quale la Commissione è intenzionata a soprassedere dando 'priorità a questioni di maggiore rilievo rispetto al protocollo', scongiurando al contempo simili vicende in futuro.

Il 'sofagate' che riflette ancora disuguaglianze tra donne e uomini turchi

Lo spiacevole episodio letteralmente 'esploso' sui vari social network è stato celermente accompagnato dall'hashtag 'sofagate', inneggiante solidarietà nei confronti di Ursula Von Der Leyen.

La foto 'incriminata' veicola molteplici messaggi e suscita pensieri differenti, quasi tutti accomunati, in ogni caso, da un'indignazione generale. Il torto subito dalla Presidente dell'Unione europea nel Palazzo di Ankara riflette evidenti discriminazioni sessiste che ancora oggi persistono in Turchia. Proprio il recente ritiro del Paese dalla Convenzione di Istanbul in merito alla lotta contro la violenza sulle donne avrebbe provocato non pochi attriti con la delegazione di Bruxelles, in forte disappunto. Rammarico manifestato anche dalla Von Der Leyen, il giorno successivo all'incontro, dichiarandosi preoccupata per 'la salvaguardia di donne e bambini', annotando negativamente la presa di posizione turca in questo senso .

Novità video - Sofiagate, in Turchia Von Der Leyen in piedi da Erdogan
Clicca per vedere

Segui la pagina Politica
Segui
Segui la pagina Curiosità
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!