2

Sono le 20.30 del 30 aprile, ha appena piovuto e sull'asfalto si crea come al solito una patina grassa che favorisce lo slittamento. La pendenza errata della curva compie il resto. Probabilmente si tratta di un errore di costruzione che qualora venisse scoperto costringerebbe le istituzioni a prendere provvedimenti adeguati alla tutela di tutti gli automobilisti, non solo di quelli con l'acceleratore facile. Si, non solo 'matti' che vanno ad alta velocità altrimenti non si spiegherebbe il fatto che sono più di 30 gli autoveicoli ribaltati dall'inaugurazione (2003) della bretella centrale del Latte, che in verità ha ben tre nomi: il tratto di transito di fronte alla centrale dove avvengono gli incidenti è il famoso via Belmonte in Sabina. 

La notizia data da utenti facebook

Massimiliano Passini: “Brutta scena.

In 2 giorni 4 macchine cappottate su quel tratto di strada è davvero una cosa triste. Sta diventando una consuetudine vedere incidenti in quella curva e nonostante ciò la gente corre e il comune non fa nulla per adeguare quella strada killer”. L’utente dichiara che il conducente è stato estratto dalla sua automobile, una punto rossa prima serie, un po’ malconcio ma sembrerebbe non in pericolo di vita. Sul posto sono intervenuti una ambulanza del 118 e un mezzo dei vigili del fuoco. Si è creata quindi una lunga fila nella doppia corsia che conduce da via di Marco Simone al Grande Raccordo Anulare, nel quadrante Nord Est della Capitale. 

Quanti incidenti ancora prima di intervenire?

Purtroppo i cittadini sono abituati sempre allo stesso ritornello: quante volte ancora dovrà succedere prima di risolvere il problema? Sono numerosi i tratti di strada nella provincia a rischio.

I migliori video del giorno

Spesso non basta moderare la velocità. Ma ciò che accade in questo tratto ha dell'incredibile: sono stati aggiunti dei rilevatori di velocità a led, inseriti altri cartelli stradali di limite di velocità a 70km/h ma tutto ciò non è servito che altre automobili si ribaltassero sempre con la medesima dinamica: l'automobile va dritta anziché fare la curva, impatta contro il terrapieno ai bordi della carreggiata e si ribalta. Amministrazione pubblica, se ci sei, batti un colpo.