In più articoli vi abbiamo parlato di quanto sia importante l'attività fisica per ridurre i livelli di colesterolo nel sangue. E di quanto essa sia importante per produrre quello cosiddetto 'buono'; ossia il colesterolo che promuove il suo passaggio dai tessuti verso il fegato. Occorre però specificare che non tutti i tipi di attività fisica sono utili alla causa, bensì uno in particolare: l'attività aerobica. Vediamo in cosa consiste e quanto svolgerne al giorno.

Cos'è l'attività aerobica e quanto svolgerne

Qual è l'attività aerobica? Per essa si intende attività quali camminate a passo svelto, corsa, nuoto o ciclismo.

La regola per ottenere benefici da queste attività fisiche è che il cuore aumenti il battito e aumenti il respiro, senza però sentire affanno. Altrimenti vuol dire che ci stiamo sforzando troppo. Ancora, si può abbinare l'attività aerobica a esercizi di forza, come il sollevamento pesi e lo stretching. In modo da migliorare anche resistenza e flessibilità del proprio fisico.

Attività aerobica per ridurre colesterolo: quanto svolgerne

Veniamo ora ai consigli su quanta attività occorre svolgere. Il consiglio degli specialisti è che si svolgano almeno 30 minuti al giorno di attività fisica per 5 giorni alla settimana. L'ideale è che l'attività aerobica sia svolta con intensità moderata-alta e abbinata, come detto, ad esercizi di forza a bassa intensità.

Il risultato ottenuto è quello di ridurre i livelli di colesterolo cattivo e aumentare quello buono. Secondo l’American Hearth Association sarebbero ancora meglio 40 minuti al giorno, per ridurre i rischi di ictus e infarto. L'istituto americano consiglia, lo stesso, ad abbinarci esercizi di forza di intensità moderata-alta.

Per quanto riguarda la soglia minima di esercizio che permette di aumentare il colesterolo buono, la raccomandazione generale è di bruciare almeno 900-1000 kcal alla settimana. Tuttavia, la dose di attività fisica adeguata può variare da caso a caso; per sapere quanta praticarne per trarne dei benefici è bene rivolgersi al proprio medico. Scopri di più grazie ai consigli del medici del Policlinico "A. Gemelli" nell'iniziativa Viaggio al Cuore del Problema, powered by Danacol.

Un riepilogo

Dunque, ricapitolando, per ridurre il colesterolo cattivo dobbiamo svolgere 30-40 minuti di attività fisica aerobica per 5 giorni alla settimana, abbinandoci magari esercizi di forza come sollevamento pesi e stretching. Il tutto, abbinato ovviamente a una corretta alimentazione, che non vanifichi il tutto.