Il Ministero della Salute ha disposto il richiamo di un lotto di Gelatina in fogli Paneangeli perché potrebbe essere contaminato da salmonella. Prima di utilizzare la gelatina è, pertanto, meglio controllare sulla confezione se il prodotto appartiene al lotto ritirato.

L'avviso del ritiro della Gelatina Paneangeli

Il Ministero della Salute sul proprio sito istituzionale ha rilasciato un avviso sull’apposita sezione, i "richiami di prodotti alimentari", sul ritiro immediato di un lotto di Gelatina per dolci Paneangeli.

Il ritiro da tutti i punti vendita, a scopo precauzionale, riguarda il lotto 24052/3 con scadenza 05.06.2021, Il motivo del ritiro è che la gelatina potrebbe essere contaminata da salmonella., La nota azienda produttrice, la Cameo, con sede a Meddersheimer Str 50 - D-55566 Bad Sobernheim, invita a tutti i consumatori che hanno acquistato queste bustine da 12 grammi di Gelatine Paneangeli di non consumare il prodotto e riportarlo presso il punto vendita: quest’ultimo provvederà al rimborso.

L’azienda Cameo precisa che può trattarsi di una potenziale contaminazione microbiologica e che i tempi per verificare la reale contaminazione sono lunghi, quindi per rispetto dei consumatori e partner commerciali è stato disposto il ritiro precauzionale del prodotto Gelatina in fogli Paneangeli.

L’unico prodotto interessato al ritiro e alla presunta contaminazione è la gelatina in fogli della Cameo, gli altri prodotti dell’azienda sono sicuri.

I sintomi della salmonella: alcuni pericolosi per la salute

Il Ministero della Salute rilascia un avviso inerente il ritiro di un prodotto della Cameo, la gelatina in fogli da 12 grammi perchè potrebbe essere contaminata da salmonella. Non è la prima volta che un prodotto alimentare viene ritirato dal mercato perché contaminato da questo batterio che potrebbe essere pericoloso per la salute.

La salmonella colpisce soprattutto l’apparato gastro-intestinale ed è un batterio che può trovarsi in cibi freschi come uova, carne, latte e i suoi derivati e creme. Questa volta il batterio avrebbe contaminato la gelatina in fogli, prodotto che si usa soprattutto per la preparazione di dolci, torte, pasticcini e semifreddi. In caso il consumatore abbia utilizzato la gelatina in questione, riportando sintomi entro 72 ore come vomito, nausea, diarrea e febbre alta si consiglia di consultare un medico o di rivolgersi al pronto soccorso più vicino.

Segui la pagina Salute
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!