Secondo round tra Sacramento Kings e Denver Nuggets, questa volta in casa Kings. La partitaha un sapore tricolore e vede sfidarsi Marco Belinelli al rientro dopo l’estrazione dentale che gli aveva fatto saltare la gara di “andata”, sigla 9 punti in 9 minuti ma col 30% al tiro e Danilo Gallinari. Il"derby" delle cifre lo vinceIl Galloche ne segna 17 (5/14 al tiro) ma l’insieme delle individualità dei Kings, perché di collettivo non si può parlare in una squadra così pazzoide nell’amministrazione della partita, ha avuto la meglio sui Nuggets e, complici i 39 punti di Cousins, che si è rivelato l’elemento decisivo, Sacramento la spunta 114 a 110, dopo aver condotto la partita e aver perso la trebisonda a inizio quarto periodo (parziale Nuggets di 17 a 4), dopo aver chiuso il terzo sul 91-77.

Lillard e McCollugh affondano i Nets

Sono la coppia più bella del mondo: Damien Lillard e CJ McCollum siglano 68 dei 112 punti che servono ai Blazers per avere ragione dei Nets che si fermano a 104. Per Portland è la sesta vittoria consecutiva e i Blazers hanno attualmente la miglior striscia vincente del momento.Per Lillard e i Blazers è un buon momento dopo la sorprendente vittoria contro i Golden State Warriors della scorsa settimana, dove il numero 0 di Portland ha siglato 51 punti e, con una difesa ferrea, hanno tenuto la miglior squadra della lega a -32.

Vittorie per Wizards, Jazz e Magic

Nelle altre sfide della notte, la quinta tripla doppia in carriera di John Wall (16 punti, 12 rimbalzi e 11 assist) porta i Wizards alla vittoria contro i Pelicans per 109-89. Anthony Davis segna cinquanta punti in meno rispetto alla gara contro i Pistons (solo 9), ma mette a referto lo stesso numero di rimbalzi (20) in una partita che ha visto la difesa di Washington sugli scudi.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Basket

Non bastano invece i 40 punti di Harden per permettere ai Rockets di avere la meglio sui Jazzche vinconoil primo degli scontri diretti che possono valere l’ottavo posto nella griglia playoff a ovest (117-114 all’overtime). Infine i Magic battono Phila 124 a 115grazie, ironia della sorte, ai punti di Vucevic (35) e Jason Smith, entrambi ex 76ers.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto