Massa Lombarda. E’ disperata dopo le tante illazioni su di lei arrivate dal mondo del tennis e filtrate in grande quantità in quello dei social. Sara Errani, la piccola tennista romagnola che era riuscita a tornare fra le prime 100 del mondo dopo un brutto periodo pieno di sconfitte, è stata squalificata per due mesi per doping. Ma lei giura che si tratta di una cosa involontaria e non vuole che un’onta così odiosa infanghi la sua carriera che l’ha vista, nonostante non abbia grandi mezzi fisici e tecnici ai quali ha sempre sopperito con grande grinta e un ottimo rovescio, finalista al Roland Garros nel 2012 e semifinalista nello stesso anno agli Us Open oltre che portarla alla vittoria di tre Fed Cup e di tanti successi nei tornei più prestigiosi in doppio insieme con Roberta Vinci. Da quando la Vinci ha deciso di rompere la coppia, sono cominciati i problemi per “Sarita” che sono culminati ora con la squalifica per doping.

La tennista romagnola è stata trovata positiva al letrozolo

La Errani è stata trovata positiva al letrozolo, una sostanza vietata che in teoria può migliorare le prestazioni di un’atleta le quali peraltro negli ultimi mesi non sono state affatto eccezionali. Ma la tennista di Massa Lombarda ha voluto precisare che non lo ha assunto volontariamente, anzi sarebbe colpa di un farmaco che prende la madre.

Ma come sarebbe passato da madre in figlia? Sempre secondo “Sarita” si tratterebbe solamente di un colpo di sfortuna. Probabilmente, il letrozolo sarebbe entrato attraverso la madre in una sostanza che ha mangiato a casa. Si parla addirittura di tortellini, specialità principe della cucina bolognese che va forte anche in Romagna. Insomma, una vera e propria beffa. Naturalmente, questa è la versione della tennista.

Perderà la stagione in America e gli Us Open

Intanto la Errani, nei due mesi nei quali non potrà giocare, perderà tutti i tornei in corso e che si terranno in questo periodo della stagione negli Stati Uniti e in Canada, compresi soprattutto gli Us Open che gli avevano regalato importanti soddisfazioni, e tante altre posizioni nella classifica mondiale. Rientrando solamente a inizio ottobre, quasi a fine stagione, non avrà molto tempo per recuperare. Si tratta di un danno molto grave per una tennista di 30 anni che non si è mai fermata davanti agli ostacoli dello sport e di avversarie più forti sulla carta a volte battute come Venus Williams e altre, ma che ora è costretta ad aggrapparsi al suo forte carattere per non mollare e continuare dopo la pausa forzata.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto