Stilisticamente non è impeccabile, anzi piuttosto discutibile. Ma se si parla di potenza pura, nessun peso massimo è come Deontay Wilder. Il parere è abbastanza autorevole, perché il pugile in questione ha 'assaggiato' i colpi del campione del mondo WBC, ma anche quelli del campione Super WBA, IBF, IBO e WBO, Anthony Joshua e degli ex campioni Tyson Fury, Wladimir e Vitalij Klitschko. Stiamo parlando di Richard Towers, peso massimo britannico che ha lavorato come sparring-partner di tutti i pugili citati e che, dunque, sebbene l'allenamento sia diverso dal combattimento, può comunque fare i dovuti paragoni.

Pubblicità
Pubblicità

'Se parliamo di potenza, Wilder è una storia a parte'

Recentemente, Towers è stato intervistato dal Sun alla luce della sua grande esperienza da sparring all'angolo di un gran numero di pesi massimi che hanno conquistato in passato o detengono attualmente una cintura iridata. "A parte Joseph Parker (ex campione WBO, ndr), ho fatto da sparring a tutti i pesi massimi migliori a cui potete pensare - dice Towers - e se parliamo di potenza, Wilder è un'altra storia, è in una divisione tutta sua.

Pubblicità

Mettiamola così: Wilder colpisce quattro volte più duro rispetto a Vitalij Klitschko, colpisce cinque volte più forte di Wladimir Klitschko, colpisce sei volte più forte di Anthony Joshua e colpisce otto volte più forte di Tyson Fury". Pertanto, per contrastare la forza di un picchiatore puro come Deontay Wilder, un pugile deve mettere sul ring le altre qualità disponibili: intelligenza pugilistica, velocità, tecnica, stile. La boxe, per fortuna, non è solo potenza e durezza dei colpi.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Sport Invernali

'Fury? Non è il momento giusto per affrontare Wilder'

Dal punto di vista della tecnica, ad esempio, Tyson Fury potrebbe mettere in difficoltà il campione WBC considerato che dovrebbe essere il suo prossimo avversario in un match di cui si parla tanto, ma che ancora non è stato ufficialmente fissato. "Credo che per Fury questo sia il momento sbagliato per fare scherzi contro The Bronze Bomber", ha commentato Richard Towers che ha aggiunto "non è una questione di mancanza di rispetto per Tyson con cui ho lavorato insieme per due anni ed è un ragazzo fantastico.

Ma se devo essere onesto, non è per lui il momento ideale per affrontare Wilder. Si è mosso bene negli ultimi due incontri contro avversari facili, ma sarà difficile farlo per 12 round contro Wilder. Lui (Wilder) ha una forza che non ho mai riscontrato in nessun altro peso massimo".

Altri pareri illustri sulla potenza del 'Bronze Bomber'

La potenza dei colpi nella boxe è importante, ma non è tutto, anche se alla fine i pugili maggiormente ricordati sono, spesso e volentieri, quelli dal pugno di granito.

Pubblicità

Critici ed esperti di boxe 'all times' sono concordi nell'indicare in George Foreman e Mike Tyson i combattenti più forti dal punto di vista della potenza pura. Evander Holyfield, però, è la dimostrazione che i match si possono vincere anche con altre doti: lui ha affrontanto e sconfitto sia Foreman che Tyson, ma è del parere che sotto il profilo della potenza Wilder si avvicini parecchio a questi due autentici monumenti del ring.

Pubblicità

Dello stesso avviso anche il noto allenatore Naazim Richardson che, recentemente, ha sostenuto che "Wilder potrebbe essere considerato il più forte e duro peso massimo della storia".

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto