Vittoria esterna inaspettata per i Dallas Mavericks che nella notte hanno sorpreso i campioni in carica, i Golden State Warriors, con una prestazione strabiliante sotto la guida del solito Luka Doncic, di nuovo in tripla doppia con (23 punti, 11 rimbalzi e 10 assist) e di un Dirk Nowitzki che ritrova le sue medie di dieci anni fa. Altro che prossimo al ritiro: WunderDirk ha messo a referto 21 punti con 5 su 8 da tre (per un totale di 8 su 14 dal campo).

I Warriors facevano a meno di Steph Curry e di Andrew Bogut appena rientrato dall'Australia, non sono state sufficienti le prestazioni di DeMarcus Cousins e di Kevin Durant - il suo 0 su 8 da tre, poi, la dice lunga sulla serata negativa per Golden State. Ora i campioni in carica, primi fino a ieri tallonati dai Nuggets, registrano 49 vittorie e 23 sconfitte, contro il 49-22 dei Nuggets. Al momento dunque è Denver a detenere il primato della Western Conference, anche se con una partita in meno: sarà decisivo stasera il match contro gli Indiana Pacers per custodire il primo posto.

Si fermano Boston e Philadelphia, risale Charlotte

Il big match tra Denver e Indiana avrà un peso anche per la Eastern Conference: i Pacers potrebbero approfittare dello stop occorso alle altre due rivali in orbita terzo posto, Boston Celtics e Philadelphia 76ers, fermatesi rispettivamente contro Charlotte e Atlanta. Kyrie Irving (31 punti, 7 rimbalzi, 6 assist), non è riuscito a guidare i suoi Celtics verso il successo, finendo a polemizzare con coach Brad Stevens per non aver disposto il raddoppio difensivo ai danni di Kemba Walker.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Basket

Non troppo a torto forse, considerando che il tabellino segna per Kemba 36 punti, 11 rimbalzi e 9 assist. Ora gli Hornets continuano a inseguire l'ottavo posto detenuto al momento dai Miami Heat che hanno vinto anche questa notte a Washington. Brutta sorpresa anche per Phila, che dopo l'impresa contro i Celtics perde di soli due punti ad Atlanta.

Vittorie per Utah, Portland e Sacramento

La corsa ai Playoff nei posti più bassi della Western Conference continua serratissima: gli Utah Jazz risalgono momentaneamente al sesto posto, in attesa dei prossimi risultati di Oklahoma e San Antonio, mentre Portland riprende un risicato distacco rimanendo quarta a una partita dai Rockets - per i quali però c'è un James Harden che ogni giorno di più dimostra di volere il premio di Mvp della Regular Season.

Vittoria importante anche per i Sacramento Kings, che continuano in solitaria l'inseguimento all'ottavo posto, ora che i T-Wolves arrancano e i Lakers di LeBron James sono già matematicamente fuori dai giochi.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto