Danilo Gallinari e i suoi Clippers affrontano una nottata negativa allo Staples Center, perdendo a sorpresa il derby di Los Angeles contro i Lakers. Il team allenato da coach Doc Rivers, già qualificato ai Playoff - senza tuttavia aver blindato il sesto posto, ora a rischio dopo le vittorie di Spurs e Thunder - ha ceduto proprio con i rivali di LA che, anche senza LeBron James e senza più la possibilità di giocarsi un posto nella post-season, hanno ritrovato ritmi convincenti.

Rajon Rondo mantiene la sua media di oltre 10 assist a partita, spazio per Alex Caruso (32 punti e 10 rimbalzi), Kentavious Caldwell-Pope (25 punti), Javale McGee (18 punti e 10 rimbalzi), i gialloviola portano a casa il 122-117. I 27 di Gallinari servono solo a confermare il suo periodo di ottima forma. La situazione nella Western Conference rimane calda, con i Clippers al sesto posto che vedono allontanarsi gli Utah Jazz, vincenti questa notte contro i Sacramento Kings, mentre si avvicinano i Thunder e gli Spurs.

Classifica stretta a ovest, si decide tutto nelle ultime partite

Oklahoma e San Antonio hanno centrato due successi fondamentali per l'accesso ai Playoff: i Thunder hanno superato i Pistons con un Paul George da 30 punti e un Russell Westbrook da 19 punti e 15 assist. Per i Pistons Blake Griffin segna 45 punti ma il risultato finale è 123 a 110 per i padroni di casa. Gli Spurs espugnano invece Washington contando su un ottimo lavoro di coach Gregg Popovich: 8 giocatori in doppia cifra e partita chiusa con il 56% al tiro.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Basket

Statistiche dai Playoff che preannunciano, a chiunque incontrerà San Antonio (o Denver o Golden State, salvo forti stravolgimenti nelle ultime due partite), una serie impegnativa più del previsto. Nei posti più alti della classifica della Western Conference, Houston prende le distanze da Portland vincendo contro i New York Knicks (James Harden segna 26 punti, con anche 8 rimbalzi e 8 assist), rimanendo terza a 0.650 contro lo 0.671 dei Nuggets.

Portland, sconfitta proprio a Denver questa notte, dove il trio Jokic-Millsap-Murray ha ritrovato la forza solita dopo un breve momento critico, rimane quarta a 0.633 - e Utah è quinta a 0.620.

Corsa ai Playoff a Est: cinque squadre testa a testa per tre posti

Se per i posti più alti nella classifica della Eastern Conference i giochi sembrano fatti, con i Bucks che hanno chiuso al primo posto con tre partite di anticipo e i Raptors troppo lontani da raggiungere, nei posti più bassi è una lotta spietata.

Indiana-Boston, giocata stanotte quasi come prova generale (vittoria esterna dei Celtics che ora sono più vicini al diritto al fattore campo) sarà con buone probabilità la sfida tra quarta e quinta classificata, mentre per sesto, settimo e ottavo posto la situazione si fa più complessa. I Magic sono in serie positiva e ora sono sesti a 0.500 (e solo la settimana scorsa sembravano fuori dai Playoff), ma a 0.494 negli ultimi due posti utili per accedere alla post-season ci sono Brooklyn Nets e Detroit Piston.

Subito sotto, a 0.481 e 0.468, Miami Heat e Charlotte Hornets (che stanotte hanno battuto i Raptors) sperano nel miracolo negli ultimi due match. Tutto aperto, ancora da decidere.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto