Danilo Gallinari è ai massimi storici: la "doppia doppia" realizzata nella notte contro i Memphis Grizzlies è valsa il 113 a 96 in favore dei Los Angeles Clippers, che ritrovano la vittoria dopo lo stop contro i Milwaukee Bucks. Gallo mette a referto 27 punti con 15 rimbalzi, da aggiungersi ai 20 di Montrezl Harrell e i 17 di Lou Williams, e coach Doc Rivers può festeggiare il sesto posto per la post-season, a una sola partita dal quinto - dipenderà anche dai prossimi risultati degli Utah Jazz.

I Clippers si lasciano dietro i San Antonio Spurs, sconfitti nella notte da Sacramento (gran match per Buddy Hield), e gli Oklahoma City Thunder, che non riescono a trovare continuità in quest'ultima parte di Regular Season. Per i Thunder è arrivata infatti una disfatta casalinga di misura (106-103) contro i Dallas Mavericks che giocavano senza Luka Doncic: decisivo Trey Burke (25 punti) e un Dirk Nowitzki che non molla mai e cattura 13 rimbalzi.

George e Westbrook da soli non bastano più, i Thunder ora sono settimi a pari merito con San Antonio, con la prospettiva di affrontare ai Playoff i Denver Nuggets e i Golden State Warriors.

I Warriors riprendono il distacco, stop per i Bucks all'overtime

La capolista della Western Conference ha ripreso il divario dai Nuggets, che perdendo nella notte contro i Washington Wizards sono scesi a 0.671, contro lo 0.684 raggiunto da Golden State che ha stravinto sugli Hornets: i campioni in carica realizzano un incredibile 60% al tiro, con Kevin Durant che fa addirittura 100% - tirando meno e chiudendo con 11 punti.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Basket

Il nuovo arrivato Andrew Bogut ha ripreso l'abitudine dell'Nba e ha chiuso con 8 rimbalzi nonostante il minutaggio ridotto, dando a Steve Kerr la sicurezza sotto canestro anche in assenza di DeMarcus Cousins: i Playoff, se giocati così, non c'è ragione di temerli. Nella Eastern Conference si fermano i Bucks e i Raptors accorciano. Lo sgambetto arriva dagli Atlanta Hawks, anche se all'overtime e con le assenze pesantissime di Giannis Antetokoumpo e di Khris Middleton.

Sotto canestro fa quel che può Brook Lopez, ma manca anche il suo nuovo cambio, Pau Gasol, e John Collins e Alex Len guidano Atlanta al 136-135 finale.

Vittoria simbolica per i Lakers

I Lakers, fuori dai giochi per i Payoff, giocano senza LeBron James contro i Pelicans senza Anthony Davis - entrambe le squadre sembrano risparmiare le energie delle loro stelle per guardare alla stagione a venire. Per LA arriva una vittoria che dovrebbe riportare fiducia: Rajon Rondo produce assist come solo lui sa fare, JaVale McGee va nuovamente in doppia doppia (23 punti e 16 rimbalzi) e prima partita giocata dal nuovo acquisto Jamerrio Jones.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto