Dieci volte Roger Federer, 102 volte in totale. Il 'Gerry Weber Open' di Halle finisce per la decima volta nella ricca bacheca del 'maestro' svizzero che, dunque, mette sul tavolo le sue carte in vista del torneo che più di ogni altro ha scritto la sua leggenda. Si tratta del suo 102° titolo Atp, meno sette dal record assoluto per quanto riguarda i tornei di singolare maschile detenuto da Jimmy Connors.

Pubblicità
Pubblicità

Ma queste, almeno per il momento, sono soltanto cifre. Federer punta Wimbledon dove ha trionfato per otto volte in carriera, la prima nel 2003 e l'ultima nel 2017. Grazie a questo successo, inoltre, l'elvetico diventa testa di serie numero due del tabellone britannico dove l'assegnazione di tale onere ed onore viene attribuito in maniera diversa rispetto agli altri tornei. Si contano infatti, oltre ai punti del ranking dove Federer è terzo dietro Djokovic e Nadal, anche il 100 % dei punti ottenuti sull'erba nella passata stagione ed il 75 % dei punti ottenuti a Wimbledon due stagioni or sono. 'Numero due' lo è anche nelle quote delle maggiori agenzie di scommesse. Per i bookmakers è dunque lui il rivale più accreditato di Nole Djokovic.

Pubblicità

Prima volta in 'doppia cifra'

La vittoria conquistata ad Halle battendo in due set David Goffin (7-6, 6-1), consente inoltre a Roger Federer di giungere per la prima volta in carriera in 'doppia cifra' relativamente ai successi in un singolo torneo. In realtà, ad oggi, c'era riuscito soltanto il suo grande rivale Rafa Nadal con i 12 successi al Roland Garros e gli 11 al Master di Montecarlo. Tra le altre curiosità statistiche legate al successo tedesco, c'è anche quella anagrafica: dal 1977 ad oggi, Federer è il tennista più 'anziano' a vincere un titolo Atp se consideriamo che ha quasi 38 anni.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Tennis

Nel '77 Ken Rosewall si aggiudicò il torneo di Hong Kong all'età di 43 anni. Dal punto di vista tecnico relativo alla finale appena vista, davvero poco da dire se non che Goffin ha tenuto botta al grande avversario per un set e lo ha costretto al tie-break. Nel secondo parziale il consueto Tennis elegante e chirurgico di Federer non ha lasciato scampo al belga che, però, grazie a questo torneo compie un considerevole balzo in avanti nel ranking piazzandosi in 23^ posizione e, dunque, salendo di ben dieci posti.

Le quote dei bookmakers per Wimbledon

Wimbledon pertanto si avvicina e per i bookmakers il risultato più probabile è la conferma sul trono di Novak Djokovic, data a 2.50 da Bet365, Snai ed Eurobet. Le stesse agenzie di scommesse vedono come rivale più accreditato Roger Federer, tra 4.00 e 4.50. Meno fiducia in Rafa Nadal che tutti danno a 6.50. Bet365 inserisce poi l'opzione 'altro' che vede la possibilità di scommettere su più vincitori: la pattuglia è quella dei possibili outsiders, da Zverev a Tsitsipas ed in questo caso la quota è 4.50, stiamo ovviamente parlando della puntata 'di gruppo' mentre per le quote singole il tedesco ed il greco sono dati, rispettivamente, a 15.00 e 20.00 sulla lavagna Snai.

Pubblicità

Il primo degli italiani è Matteo Berrettini che Snai quota a 50.00 mentre con Fognini si sale addirittura a 250.00.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto