Nella giornata di domenica 21 luglio 2019 si correrà la 15ª tappa del Tour de France. Un percorso di 185 Km verrà affrontato nella frazione da Limoux a Foix Prat d’Albis. In programma ben 4.700 metri di dislivello, che andranno ad accumulare fatica nelle gambe dei corridori, dopo le salite pirenaiche. La località di Foix ha ospitato un arrivo di tappa in 3 occasioni, ma per la prima volta si giungerà in cima a Prat d’Albis.

Mai si sono registrate vittorie di italiani.

Nel 2008 fu Kurt-Asle Arvesen ad imporsi sul traguardo nell’11ª tappa con partenza da Lannemezan. Il norvegese vinse in volata su Martin Elmiger e Alessandro Ballan. Nel 2012 toccò a Luis León Sánchez. Lo spagnolo so aggiudicò la 14ª tappa con partenza da Limoux, giungendo in solitaria davanti a Peter Sagan e Sandy Casar.

Nel 2017, infine, fu la volta di Warren Barguil.

Il francese trionfò nella 13ª tappa con partenza da Saint-Girons, precedendo sul traguardo Nairo Quintana e Alberto Contador. Quel giorno era in Maglia Gialla il nostro Fabio Aru, che il giorno successivo dovette cedere il simbolo del primato a Chris Froome, che lo mantenne fino a Parigi. Nell’attesa di scoprire cosa accadrà quest’anno, con un finale completamente diverso dal passato, si ricorda che la Rai trasmetterà la corsa in diretta tv.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Ciclismo

Planimetria e altimetria della 15ª tappa

I corridori partiranno da Limoux. Dopo aver superato la località di Espéraza, andranno ad affrontare il Col des Tougnets, anche se non sarà un GPM. Successivamente si transiterà da Puivert e Bélesta, dopodiché si imboccherà la salita di Col de Montségur (GPM di 2ª categoria). Misurerà 6,8 Km e proporrà pendenze medie al 6%. La discesa porterà a Nalzen, poi si proseguirà alla volta di Saint-Paul-de-Jarrat, prima di passare da Tarascon-sur-Ariège, dove sarà posizionato il traguardo volante.

A Vicdessos si affronterà l’ascesa verso Port de Lers (GPM di 1ª categoria). Una salita di 11,4 Km con pendenze medie al 7%. In cima saremo a quota 1.517 metri di altitudine. La discesa porterà a Massat, da cui si imboccherà subito la salita di Mur de Péguère (GPM di 1ª categoria), che misurerà 9,3 Km e proporrà pendenze medie al 7,9%. In cima verranno anche assegnati secondi di bonus. Seguirà la discesa fino a Foix, con passaggio da Burret.

Quando mancheranno meno di 12 Km all’arrivo, si andrà ad affrontare l’asperità conclusiva di questa frazione. Si tratterà della salita di Prat d’Albis, che misurerà 11,8 Km e proporrà pendenze medie al 6,9%. Visto che il giorno dopo ci attenderà il riposo a Nîmes, vedremo senz’altro i big della classifica generale darsi battaglia. Una volta archiviata la 15ª tappa del Tour de France, si riprenderà con una frazione pianeggiante con partenza e arrivo nella città di Nîmes.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto