I 'cercatori' di odio a tutti i costi dovranno cercare altri argomenti, anche se sui social network è difficile trovare spunti che non nascano da insulti reciproci e manifestazioni di rabbia e violenza verbale: i campi sono svariati, dall'odio razziale a quello religioso, dalla politica alla cronaca, fino da arrivare allo sport. Anche uno sport tradizionalmente elitario come il Tennis e ben lontano dal clima ultrà che si respira negli stadi di calcio.

Eppure una rivalità longeva come quella tra Roger Federer e Rafa Nadal è stata capace di scatenare manifestazioni di odio reciproco, non tra i diretti interessati, ma tra le rispettive 'Curve'. I fan di Roger odiano Rafa e viceversa, ma stiamo parlando di due atleti che, al di là delle battaglie sportive sui campi di tutto il mondo, sono comunque legati da amicizia e rispetto reciproco e non potrebbe essere altrimenti vista l'abbondante parentesi di vita che i due hanno trascorso e proseguono condividere insieme.

Non potrebbero essere più differenti come stile, ma ognuno deve all'altro una parte della rispettiva grandezza. Roger è stato ed è un grande tennista anche perché ha avuto un rivale come Rafa, stesso discorso per lo spagnolo, fermo restando che ad un certo punto l'intromissione di Novak Djokovic nell'eterno 'Fedal' ha reso il tennis davvero stellare nell'ultimo decennio. Ma è uno spettacolo anche vederli giocare dalla stessa parte: era accaduto nella Laver Cup del 2017 ed è andato in replica anche nell'edizione appena conclusa, vinta dal Team Europe per il terzo anno consecutivo su tre edizioni disputate.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Tennis

Rafa: 'La nostra è una sana rivalità sportiva e nulla più'

In una recente intervista concessa in occasione dell'evento tennistico di Ginevra, Rafa Nadal ha voluto rimarcare il rapporto di stima ed amicizia che lo lega a Federer. "I media spesso raccontano storie e parlano come se alcuni di noi si odiassero a vicenda. Tornei come la Laver Cup dimostrano la verità sul nostro rapporto. Tra me e Roger c'è rivalità, ma è una sana rivalità sportiva e nulla più.

Fuori dal campo siamo amici". La Laver Cup non mette in palio punti per il ranking Atp, 'una scelta giusta' come ha recentemente sottolineato Bjorn Borg. "Questo è il motivo per cui il torneo è ancora più bello - dice in proposito Nadal - per cui lavoriamo e ci alleniamo con grande intensità e serietà, ma riusciamo anche a divertirci prima di ogni partita. Questo clima sarebbe impossibile durante gli Slam".

Federer: 'Orgoglioso della Laver Cup'

Sulla stessa lunghezza d'onda le dichiarazioni di Roger Federer che ha gonfiato il petto in merito alla piena riuscita del torneo per il terzo anno di fila. "Sono orgoglioso della Laver Cup e di averla portata a Ginevra, perché è un torneo diverso da qualunque altro. Siamo avversari tutto l'anno ed è molto bello giocare insieme durante un fine settimana formando una squadra".

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto