Contro Matteo Berrettini sarà praticamente uno spareggio. Sconfitto nel primo match da Dominic Thiem, Roger Federer non può più permettersi passi falsi in queste Atp Finals e, pertanto, domani pomeriggio (ore 15 italiane) dovrà battere il giovane romano se vuole coltivare speranze di raggiungere le semifinali. Tra i due c'è un solo precedente, l'ottavo di finale disputato a Wimbledon la scorsa estate vinto nettamente dal fuoriclasse elvetico. Entrambi sono chiamati a fare qualcosa in più rispetto alle prime uscite: Federer è apparso stranamente impreciso contro Thiem, soprattutto nel primo set dove nemmeno il suo avversario ha sfoderato il miglior Tennis.

Su Berrettini ci si augura che abbia rotto il ghiaccio dopo la lezione ricevuta da Nole Djokovic: il miglior Berrettini potrebbe avere qualche chance contro la versione di Federer andata in scena nella prima partita, viceversa pochi tennisti sono in grado di contrastare il miglior Federer. Pronostico certamente sbilanciato in favore dello svizzero, anche se Matteo ci proverà non avendo realmente nulla da perdere.

'Thiem ha giocato bene, io ho avuto le mie possibilità'

Ieri in conferenza stampa post-match Roger Federer ha analizzato la sua prestazione contro Thiem che lo ha battuto in due set con un doppio 7-5.

"Brutto il mio avvio di partita, poi sono riuscito a riprendermi e penso sia stato un bel match. Thiem ha giocato davvero bene, io ho avuto le mie possibilità e credo di essere stato in partita". Potrebbe dunque trattarsi semplicemente di un incidente di percorso per Federer e sappiamo bene che un campione del suo stampo è capace di qualunque cosa. "Magari sono stati intoppi da primo turno, ad esempio non colpire bene al servizio quando necessario. Dominic ha risposto molto bene. Era una partita dura e probabilmente il mio gioco non è stato sufficientemente buono".

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Tennis

Di certo non gli è mancato l'incitamento del pubblico. "Lo ringrazio ed avrei voluto dargli qualcosa da celebrare, se fossi riuscito ad ottenere quel break nel secondo set forse le cose potevano andare diversamente. Ma è andata così, io sono sempre felice quando gioco in questo evento e non vedo l'ora di disputare le prossime due partite". La prima, come detto, domani contro Berrettini. "Non posso più permettermi di perdere, Matteo Berrettini può essere pericoloso ma lo sono tutti gli avversari di questo torneo.

Lui ha un grande servizio anche se contro Djokovic ha avuto davvero un momento difficile. Per batterlo devo giocare meglio rispetto a quanto fatto con Thiem".

Thiem: 'Sempre un onore giocare contro Roger, ma è ancora meglio batterlo'

Soddisfatto della prestazione è certamente Dominic Thiem che ora sfiderà Djokovic apparso davvero in gran spolvero. Battere Federe per lui sta diventando abituale, quest'anno lo ha già fatto tre volte. "Vittoria bellissima - ha commentato l'austriaco - perché giocare contro Roger è sempre un onore, ma batterlo è ancora meglio.

Novità video - Atp Finals, Berrettini alla prova Federer
Clicca per vedere

Ma il formato di questo torneo è brutale, se perdo la prossima torna tutto in gioco ed affronterò Novak Djokovic". Thiem definisce il suo prossimo avversario "il migliore in questo momento e lo ha dimostrato anche a Parigi-Bercy dove ha vinto il torneo pur non giocando il suo miglior tennis". Il 26enne tennista viennese ha affrontato due volte quest'anno l'attuale numero due del mondo, ha perso a Madrid ma è riuscito a batterlo in semifinale al Roland Garros. "Le condizioni qui a Londra sono molto diverse, ma alcune tattiche utilizzare a Parigi potrò usarle anche qui.

Oggi affrontare Novak è la sfida più grande per qualunque tennista".

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto