Rinato nel 2017 dopo un lungo periodo di assenza, il Giro d’Italia under 23 di ciclismo è pronto a fare un ulteriore salto di qualità nella prossima edizione che è stata presentata stamani a Milano. La corsa rosa dedicata ai giovani promette di alzare ancora il livello e l’attenzione mediatica grazie ad un percorso molto impegnativo ed affascinante e alla novità della diretta televisiva, garantita almeno per la tappa conclusiva. Il Giro d’Italia under 23 si correrà dal 4 al 14 giugno su un tracciato di dieci tappe, interrotte da un giorno di riposo, che comprende anche una cronometro individuale, tanti percorsi mossi e due arrivi in vetta a salite molto lunghe.

Giro d’Italia, cronometro a Guastalla

Per il quarto anno consecutivo il Giro d’Italia under 23 sarà organizzato dalla Nuova Ciclistica Placci 2013, la società con cui la corsa è rinata dopo anni di oblio e complesse vicissitudini. Il percorso è stato presentato stamani a Milano e comprende anche una delle salite storiche del Giro dei professionisti, quel Mortirolo su cui esplose Marco Pantani nel ’94.

Il via della corsa rosa riservata ai talenti del futuro sarà giovedì 4 giugno ad Urbino con una tappa ondulata in circuito attorno alla città marchigiana.

La seconda frazione sarà invece riservata ai velocisti ed avrà il traguardo a Riccione, mentre la terza arriverà a Mordano, ancora in Emilia Romagna, dopo un tracciato ricco di saliscendi.

Alla quarta tappa il Giro d’Italia under ha programmato un appuntamento chiave per il successo finale, la cronometro individuale da Sorbolo Mezzani a Guastalla su un percorso pianeggiante di 25 chilometri.

Il doppio Mortirolo

Dopo le prime quattro tappe la corsa osserverà un giorno di riposo in cui la carovana si trasferirà a Bonferraro di Sorgà, nel veronese, dove martedì 9 giugno si ripartirà con la quinta frazione. Si arriverà a Bolca al termine di una breve salita che potrebbe lasciare il segno. Sarà il preludio alle grandi montagne della seconda parte della corsa rosa. Dopo una tappa mista, la Marostica – Rosà con i passaggi sulla salita della Rosina, il Giro d’Italia under 23 arriverà giovedì 11 giugno sul Passo Vezzena, salita lunga ed impegnativa.

Il venerdì sarà occupato da una tappa cuscinetto, una frazione a con partenza ed arrivo a Colico interamente pianeggiante. Quindi il gran finale: sabato 13 si arriverà sul Monte Spluga e domenica 14 si chiuderà con una tappa dal sapore leggendario. Si scalerà infatti per ben due volte il mitico Passo del Mortirolo prima dell’arrivo previsto ad Aprica. Per questa tappa conclusiva è stata confermata la grande novità della diretta televisiva.

Giro, l’elenco delle tappe

  • Giovedì 4 giugno, 1° tappa Urbino - Urbino 156,1 km
  • Venerdì 5 giugno, 2° tappa Urbino - Riccione 150,7 km
  • Sabato 6 giugno, 3° tappa Riccione - Mordano 162,1 km
  • Domenica 7 giugno, 4° tappa Sorbolo Mezzani - Guastalla 25,4 km (crono)
  • Lunedì 8 giugno Giorno di riposo
  • Martedì 9 giugno, 5° tappa Bonferraro di Sorgà - Bolca 167,1 km
  • Mercoledì 10 giugno, 6° tappa Marostica - Rosà 134,1 km
  • Giovedì 11 giugno, 7° tappa Borgo Valsugana - Passo Vezzena 114 km
  • Venerdì 12 giugno, 8° tappa Colico - Colico 159 km
  • Sabato 13 giugno, 9° tappa Lecco - Monte Spluga 130,3 km
  • Domenica 14 giugno, 10° tappa, Aprica - Aprica 94 km.
Segui la pagina Ciclismo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!