Il cestista serbo Nikola Jokovic è stato trovato positivo al Coronavirus. Il giocatore, attualmente in forza ai Denver Nuggets, squadra che milita nella Nba, sarebbe asintomatico. Secondo quanto riferiscono i media internazionali, il giocatore avrebbe partecipato ad una partita di beneficenza l'11 giugno scorso a Belgrado, dove erano presenti anche il calciatore connazionale Nikola Jankovic e il tennista Nole Djokovic. Proprio Djokovic ieri è stato trovato positivo al coronavirus insieme a sua moglie. Il cestista, durante l'evento, si sarebbe seduto proprio affianco al tennista mentre rispondeva ai cronisti e non avrebbe usato alcun tipo di dispositivo di protezione individuale, abbracciando tutti al termine della kermesse.

Jokic dovrebbe rientrare a breve negli Stati Uniti

Al momento Nikola Jokic si trova ancora in Serbia, ma a breve dovrebbe rientrare negli Stati Uniti, in quanto per il prossimo 31 luglio è prevista la ripartenza della Nba. La maggiore lega cestistica americana è stata anch'essa bloccata dall'arrivo della pandemia. Per motivi di sicurezza tutti i restanti match della regular season e dei playoff si giocheranno a Orlando, in Florida. I giocatori di tutte le franchigie saranno ospitati nel Walt Disney World Resort. Per quanto riguarda Jokic adesso il giocatore dovrà osservare un periodo di isolamento, per poi essere sottoposto nuovamente al tampone. Per poter avere l'autorizzazione a viaggiare il campione dei Nuggets dovrà risultare negativo per due volte al test nel giro di 24 ore.

Solo allora potrà raggiungere i suoi compagni negli States e recarsi con loro a Orlando. I Denver Nuggets sono ottimisti e per i primi giorni di luglio sperano di avere tra le loro fila anche il cestista serbo.

Anche il coach dei Nuggets è stato positivo al coronavirus

Il nome di Jokic si aggiunge quindi alla lista dei giocatori Nba contagiati dal coronavirs.

Lo stesso allenatore dei Nuggets, Michael Malone, ha contratto a sua volta la malattia Covid-19 ma è ormai guarito. Il cestista serbo è un elemento fondamentale del roster di Denver. Proprio Jokic, prima dello stop, ha trascinato la sua squadra con 20.2 punti di media a partita e 10.2 rimbalzi. I Nuggest si presentano ad Orlando con il terzo miglior record di vittorie ad Ovest e puntano davvero a far bene nella restante parte di stagione.

La città della Florida è stata scelta come sede unica dei prossimi eventi della Nba in quanto, dall'inizio dell'emergenza sanitaria, si sono registrati un basso numero di vittime e contagi. Gli Stati Uniti sono la nazione più colpita dalla pandemia a livello mondiale, dove ormai si contano oltre due milioni di contagiati.

Segui la pagina Coronavirus
Segui
Segui la pagina Basket
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!