Nel Gp del Bahrain, terzultima prova del Mondiale, ha trionfato Lewis Hamilton davanti alle due Red Bull di Max Verstappen e Alexander Albon. Molto male le Ferrari con Leclerc decimo e Vettel tredicesimo. Buona prova, invece, delle due McLaren di Norris e Sainz. Al via è stata subito esposta la bandiera rossa, a seguito di un incidente che ha visto coinvolto Romain Grosjean, il pilota francese della Haas si può dire illeso per miracolo. La sua vettura ha sbattuto contro le barriere protettive spezzandosi in due e prendendo fuoco.

L'incidente di Grosjean, vivo per miracolo

Il gran premio del Bahrain verrà ricordato per gli attimi di paura al via, a causa dell'incidente nel quale è rimasto coinvolto Grosjean.

Il pilota francese su un rettilineo ha tentato il sorpasso sull'AlphaTauri di Kvyat. Ha cercato di scartarlo sulla destra, non riuscendovi, e ha impattato contro la ruota anteriore sinistra della sua monoposto. La vettura di Romain è schizzata contro le barriere protettive, si è spezzata in due ed ha preso fuoco. Il pilota francese è stato lesto a slacciarsi le cinture di sicurezza e ad uscire rapidamente dall'abitacolo. Nella fuga è stato prontamente aiutato dai commissari della FIA, che con gli estintori hanno domato il fuoco che divampava. Il pilota è risultato molto scosso, ma cosciente e soprattutto senza danni importanti. Portato al pronto soccorso, sono state rinvenute sul suo copro scottature alle mani e alle caviglie. Per alcuni esami più approfonditi è stato trasportato all'ospedale militare.

Scongiurata la frattura della costole. Grazie alle misure di protezione istallate sulla sua monoposto, come l'Halo, ha avuto salva la vita.

Trionfa il solito Hamilton, vittoria numero 95

Dopo il grande spavento per l'incidente, la gara è ripartita dopo più di un'ora, e ha visto trionfare l'ennesimo immenso Lewis Hamilton. Il pilota della Mercedes ha gestito alla perfezione le gomme ed ha vinto la gara con una strategia sulle due soste.

Nulla ha potuto fare Verstappen che, dopo la prima sosta, non è riuscito ad arrivare fino alla fine a causa del degrado delle sue gomme. Sul terzo gradino del podio si è piazzato Alexander Albon.

Ferrari deludenti

Ancora un gran premio da dimenticare per le due Ferrari. Charles e Vettel non hanno mai trovato il ritmo giusto, ed hanno pagato molto la scarsa potenza di motore, fondamentale su questo tracciato.

Leclerc ha chiuso in decima posizione e Vettel in tredicesima. A stupire sono state le due McLaren, con Norris finito quinto e Sainz sesto. Doppio zero, invece, per le due Racing Point: Stroll si è ribaltato con la sua vettura dopo la ripartenza, mentre Perez è stato costretto al ritiro a tre giri dalla fine per la rottura del motore. Tra una settimana si ritorna in Bahrain per il penultimo appuntamento.

Segui la nostra pagina Facebook!