Il mondo del Ciclismo professionistico continua a rischiare di vedere stravolto il proprio calendario a causa della pandemia da Covid-19. Lo scorso anno, quando in primavera molti Paesi furono costretti ad adottare provvedimenti di lockdown, l'Unione ciclistica internazionale è stata costretta a rivedere il proprio programma, con la cancellazione e il rinvio di numerose gare di un giorno e corse a tappe. Basti pensare, ad esempio, al Giro D'Italia, disputato eccezionalmente a ottobre. Con l'inizio del nuovo anno e della campagna di vaccinazione la speranza era quella che il circuito Uci potesse tornare al calendario regolare.

Speranza che però sembra già essere delusa: la Vuelta a Murcia infatti rischia un rinvio.

Il direttore generale della corsa assicura che, in ogni caso, la gara non verrà cancellata

La Vuelta a Murcia, corsa a tappe che si corre nella regione spagnola della Murcia, da diversi anni è una delle corse inaugurali della stagione ciclistica. Sin dalle origini infatti la gara si corre a febbraio e anche l'edizione del 2021, almeno nelle intenzioni iniziali, si sarebbe dovuta correre il 12 e 13 del mese. L'emergenza sanitaria legata alla Covid-19 però potrebbe costringere l'organizzazione a un rinvio a maggio. Versione parzialmente smentita dal direttore generale della gara Francisco Guzman, secondo cui la corsa, al momento, è ancora confermata per febbraio, anche se l'ipotesi di rinvio è comunque presa in forte considerazione.

Guzman ha inoltre precisato che la Vuelta a Murcia sarà al massimo rinviata ma non cancellata.

La decisione finale arriverà alla metà di questa settimana

Francisco Guzman, nelle sue dichiarazioni ai media spagnoli, ha anche fornito maggiori dettagli sull'eventuale slittamento. In particolare, ha ammesso che la discussione in merito alla possibilità di rinvio esiste a causa dei contagi che, in quella determinata regione spagnola, sono in crescita.

La decisione finale verrà presa a metà di questa settimana. Nelle prossime ore infatti sono previsti degli incontri tra Guzman e gli sponsor, oltre che con le autorità sanitarie e governative del posto. Sulla base dell'esito di tali incontri verrà comunicata la scelta finale.

Una discussione simile, negli scorsi giorni, aveva interessato il Challenge Mallorca che, in origine, sarebbe dovuto essere il primo evento professionistico della stagione per l'Europa.

Anche in questo caso però l'organizzazione ha dovuto chiedere un rinvio a maggio a causa dell'alto numero di contagi. Il Challenge Mallorca, al momento, è quindi previsto per maggio anche se non si conoscono le date ufficiali.

Segui la pagina Ciclismo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!