Davide Cassani, commissario tecnico della Nazionale di Ciclismo, ha fatto visita ai ragazzi italiani che stanno svolgendo l'attività di ciclocross. Grandi complimenti da parte del selezionatore azzurro per tutti e, anche per Fabio Aru, ci sono parole di forte incoraggiamento.

Davide Cassani: 'Nel ciclocross una bella nidiata di promesse'

Davide Cassani ha elogiato i ragazzi e le ragazze del ciclocross. Il commissario tecnico della Nazionale ha fatto visita al gruppo di atleti che si sta allenando in vista dei prossimi campionati del mondo della disciplina. Cassani - che nei giorni scorsi è stato anche a Cesenatico a consegnare allo Spazio Pantani e alla Romagna una bici storica appartenuta a Marco e conquistata all'asta - ha descritto l'ambiente del ciclocross come una realtà estremamente favorevole nella quale sono presenti ragazzi giovani e altri meno giovani che stanno imparando molte cose e soprattutto stanno facendo questa attività divertendosi.

Cassani ha evidenziato che agli ordini di Fausto Scottti e Luigi Bielli, pedalando, correndo in salita e in discesa, i ragazzi stanno facendo un'ottima fase di allenamenti in vista della disputa dei prossimi campionati del mondo. "Sono stato - scrive il ct sulla sua pagina Facebook in mezzo a una nidiata bella di giovani promesse".

Presente anche Fabio Aru, Cassani: 'Vuole dire ancora la sua'

Dal commissario tecnico arrivano anche parole di forte incoraggiamento per Fabio Aru. L'atleta sta prendendo parte a queste gare tra prati e fango per cercare di superare un lungo periodo di difficoltà caratterizzato da infortuni e prestazioni non all'altezza delle aspettative che c'erano su di lui. Allora nel periodo di pausa delle competizioni su strada, il ciclista sardo ha pensato bene di tornare alle origini e praticare quella disciplina del primo periodo di attività nel mondo del ciclismo.

Per lui arrivano le parole dolci di Davide Cassani che ha evidenziato come nel gruppo del ciclocross era presente anche un atleta che giovanissimo non lo è più ma che "vuole ancora dire la sua nel ciclismo che conta".

Il ritorno di Fabio Aru ha portato molta visibilità al ciclocross ed ora il corridore sardo dopo avere chiuso il suo rapporto contrattuale con la UAE Emirates è pronto per una nuova avventura con la Qhubeka Assos.

Nei giorni scorsi è anche uscita la notizia che Aru si è comprato le biciclette per gareggiare nel ciclocross. Fatto confermato da Aru stesso che ha smentito però il fatto che non gliele dessero ma ha spiegato che è stata una questione di tempistiche a acquistandole direttamente in prima persona ha potuto iniziare a gareggiare già dal 27 dicembre.

Segui la pagina Ciclismo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!