Shaquille O'Neal ha debuttato nel mondo del wrestling. Per tutti è Shaq, la leggenda del Basket Nba, in cui ha giocato per 19 stagioni con sei squadre diverse. Capace di vincere per quattro volte il titolo assoluto: tre ai Los Angeles Lakers insieme all'amico-nemico, il compianto Kobe Bryant; e l'ultimo ai Miami Heat.

Mercoledì 3 marzo Shaq ha esordito sul ring di Dynamite, lo show settimanale della Aew, All Elite Wrestling. Ha combattuto un match a coppie miste con Jade Charghill e ha sconfitto Cody Rhodes e Red Velvet.

Il match in Aew

A dicembre 2020 Shaq ha iniziato la collaborazione con la Aew, una federazione americana di wrestling fondata a fine 2018 che ha mandato in onda il suo primo show a maggio 2019.

La All Elite Wrestling è partita in sordina, ma grazie anche a nomi importanti nella storia della disciplina, sta provando a scalare la classifica per contrastare in un futuro neanche troppo lontano la Wwe, la federazione di wrestling più famosa del mondo. Da quando Shaq ha iniziato questa collaborazione, ha preso di mira Cody Rhodes, figlio del leggendario Dusty e uno dei capi fondatori della Aew.

Si era subito capito che si sarebbe arrivati a un vero match di wrestling. Ma non uno contro uno, nesì una sfida a coppie miste. Shaq ha lottato con l'amica Jade Cargill. Mentre Cody Rhodes ha fatto squadra con Red Velvet. All'inizio la compagna di Cody nel match doveva essere la moglie Brandi, che però da qualche settimana è incinta del loro primo figlio.

L'incontro si è tenuto mercoledì 3 marzo nello show settimanale della Aew, a Dynamite. Il match si è chiuso con la vittoria di Shaq e Jade. O'Neal in uno spot spettacolare si è anche schiantato su due tavoli fuori dal ring con Cody.

Shaq e il wrestling

Il match di Shaq è stato il suo esordio nella Aew, avvenuto nello show settimanale Dynamite, anziché nel pay-per-view Revolution perché quest'ultimo evento domenica 7 marzo si svolgerà in contemporanea con il famosissimo Nba All Star Game.

Ma non è stata di certo la prima esperienza di Shaquille O'Neal su un ring. Aveva infatti già combattuto il 3 aprile 2016 nel corso di WrestleMania, lo show più importante dell'anno della rivale Wwe, all'interno di una battle royal dedicata alla memoria del leggendario André The Giant.

In quell'incontro c'era anche il famoso Big Show.

In quegli anni si era parlato tanto di un possibile match one-on-one fra Shaq e Big Show, magari proprio a WrestleMania. Non si è mai verificato, ma da qualche giorno l'ex gigante della Wwe è stato messo sotto contratto dalla Aew con il suo vero nome Paul Wight. Chissà se un giorno in All Elite Wrestling si concretizzerà davvero questo incontro da sogno. Wight intanto sarà commentatore, ma nel futuro prossimo salirà di nuovo sul ring. Vediamo invece se e quando Shaq vorrà tornare a combattere.

Star Nba sul ring

Il basket e il wrestling sono due sport molto popolari negli Stati Uniti d'America.

E Shaquille O'Neal non è stato di certo il primo cestista ad avere la curiosità di salire su un ring. Un precedente storico porta al 12 luglio 1998 nella vecchia Wcw, World Championship Wrestling, grande rivale della Wwe ai quei tempi. Nel pay-per-view Bash at the Beach ci furono due grandi campioni dell'Nba nello stesso match: Dennis Rodman e Karl Malone.

Rodman, compagno ai Chicago Bulls di Michael Jordan, era il "cattivo" per eccellenza del basket e fece squadra con il leggendario Hulk Hogan. Malone, che con i suoi Utah Jazz aveva appena perso la finale Nba contro i Bulls, lottò accanto a Diamond Dallas Page. Per la cronaca la vittoria andò a Rodman e Hogan, all'epoca "capo" del celebre Nwo, New World Order.

Segui la pagina Curiosità
Segui
Segui la pagina Basket
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!