La Certificazione Unica o CU 2016 #Inps è un documento destinato a tutti i titolari di pensione, che può essere rilasciato al diretto interessato, ad un delegato o un erede. È indispensabile per la compilazione della dichiarazione dei redditi. Con la circolare numero 55 datata 22 marzo, l'Inps ha fornito le istruzioni necessarie per entrare in possesso del documento, anche online. Infatti, al contrario del vecchio #CUD, la CU non viene spedita automaticamente al domicilio del contribuente. Di seguito le istruzioni Inps, come da circolare 2016.

Come ottenere la CU 2016 Inps

Ogni pensionato ha a sua disposizione diversi canali per ottenere il rilascio della CU 2016 dall’INPS.

La circolare del 22 marzo li ha indicati tutti nel dettaglio.

  • Pensionati in possesso di PIN: chi possiede il PIN per l'accesso al sito Inps (inps.it) può scaricare e stampare la CU 2016 online e velocemente. Bisogna recarsi alla sezione "accedi ai servizi" e seguire il seguente percorso: Servizi per il cittadino > Certificazione unica 2016 . Qui potrà inserire il nome utente e il codice PIN.
  • Pensionati che non possiedono il PIN: chi non possiede il PIN per accedere al sito Inps può comunque ottenere la certificazione Unica 2016 online attraverso canali diversi, come la PEC, le postazioni self service informatiche, i servizi di una struttura Inps, un CAF, il patronato o un altro intermediario abilitato (previa delega e fotocopia documenti del cittadino), lo sportello mobile (dedicato a chi ha più di 85 anni ed è titolare di di accompagnamento, speciale o di comunicazione) o i servizi messi a disposizione dal comune e altre PA che hanno accesso alla banca dati Inps.
  • Pensionati con residenza all'estero: in questo caso si può richiedere la CU 2016 chiamando uno dei numeri telefonici dedicati e fornendo i propri dati anagrafici e il codice fiscale: (0039) 06.59.05.80.00 – (0039) 06.59.05.31.32 (dalle 8:00 alle 19:00 orario italiano);
  • A domicilio: la richiesta va fatta ad uno dei numeri telefonici abilitati: 800.434.320 (automatico); 803.164 (rete fissa) e 06.164.164 (rete mobile).
  • Rilascio a persona delegata dal pensionato: alla richiesta va allegata la delega e la copia del documento di entrambi.
  • Rilascio a erede del pensionato deceduto: deve essere presentata dall'erede una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà nella quale si attesta di essere erede, più la fotocopia del documento di identità.