Il giallo legato alle presunte nozze tra Pamela Prati e Marco Caltagirone sembra essere arrivato davvero alla puntata finale: il caso che sta calcando le principali testate giornalistiche che si occupano di cronaca rosa, ora pare proprio stia diventando in un fatto di cronaca giudiziaria. Da qualche giorno a questa parte, infatti, sta indagando anche la polizia.

Nei giorni scorsi Pamela Perricciolo ha denunciato di essere stata vittima di un'aggressione con l'acido, per questo motivo la diretta interessata ha presentato una denuncia presso un commissariato romano.

Pubblicità
Pubblicità

La cosa che fa discutere è che ancora una volta è stato tirato in ballo Caltagirone, l'imprenditore edile la cui esistenza ancora non è stata accertata. La vicenda però sembra tingersi di numerosi lati oscuri, tanto che nelle scorse settimane pare che la polizia postale abbia scoperto che i presunti figli adottati da Pamela Prati e Marco siano frutto di un'identità rubata. Nello specifico il bambino sarebbe il figlio di un avvocato cagliaritano, che a sua volta aveva denunciato il furto di alcune sue foto su Facebook.

Pubblicità

Per quanto riguarda la bambina invece, sembra che sia la nipote di Pamela Perricciolo.

Qualora i reati venissero accertati sarebbe davvero una brutta pagina del trash italiano e per le tre protagoniste si aprirebbe un'indagine con l'accusa di reati ben precisi. A gettare l'ombra su un fatto così inquietante sono proprio le parole di Gabriele Parpiglia, il giornalista che, dopo aver ricevuto la confessione di Georgette Polizzi con la quale la ragazza ha detto di avere paura delle due agenti, ha invitato chi di dovere ad indagare e portare alle luce la verità.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Gossip

I reati a carico potrebbero essere calunnia, intestazione di falsa persona e l'infondatezza della notizia. Sembra davvero il caso di concludere con le parole di Silvia Toffanin, ovvero che questa è una barzelletta che non fa più ridere.

Pamela Prati dice addio all'Aicos Management

Pamela Prati, dopo aver difeso a spada tratta l'Aicos Management, sembra essersi distaccata dall'azienda. Attraverso un comunicato divulgato dall'avvocato Irene Della Rocca, la soubrette sarda avrebbe interrotto ogni rapporto di lavoro con Pamela Perricciolo ed Eliana Michelazzo: "In qualità di legale di fiducia, ho provveduto a risolvere il contratto tra la stessa agenzia e la mia assistita.

Il rapporto s'intende anche in merito alla carica onorifica. Da oggi in avanti Pamela Prati non ha più nulla a che fare con l'agenzia Aicos Management". Nel frattempo la sorella della soubrette sarda ha puntata il dito contro Dagospia: l'accusa nei confronti della testata diretta da Roberto D'Agostino è quella di aver 'tartassata' paurosamente Pamela.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto