Pippo Baudo ha concesso un'interessante intervista al Corriere della sera ed ha parlato di Tv, bocciando i programmi attuali e scagliandosi contro i reality, rei a suo dire di creare palinsesti uguali in tutte le reti. Tra gli argomenti affrontanti anche i programmi condotti da Maria De Filippi, Carlo Conti, Gerry Scotti e Paolo Bonolis, ritenuti personaggi di grande carisma, ma con programmi un po' troppo monotoni a distanza di anni.

'Non sopporto i programmi di cucina'

Pippo Baudo è uno dei conduttori più amati in Italia ed è uno dei 'mostri sacri' della storia della Tv. Tra le varie cose, è famoso per aver condotto per ben 13 volte il Festival di Sanremo, tra il 1968 ed il 2008.

Ma dando uno sguardo all'odierna programmazione televisiva, il suo giudizio è molto pesante. "La Tv è in crisi, non c'è innovazione o creazione di nuovi programmi. I palinsesti sono monotoni per colpa dei reality e dei talent che condizionano in negativo le programmazioni delle reti televisive. Aumentano canali e programmi, ma le idee rimangono sempre le stesse. Odio in particolare i programmi di cucina, ad ogni ora quando si accende il televisore si mangia sempre e i programmi non variano, sono praticamente identici. Non c'è una dialettica su cui confrontarsi in modo schietto e diretto, è tutto sterile e noioso".

Si apre così l'intervista di Baudo, con parole molto forti e dirette verso quella Tv che ormai non lo appassiona.

"Conti, Bonolis, Scotti e la De Filippi sono molto preparati, ma purtroppo portano avanti gli stessi programmi per troppe stagioni, senza alcuna variazione. Ai miei tempi dopo due anni mi chiamavano e mi dicevano di cambiare programma, con nuove idee". Oltre alle critiche sono arrivati anche elogi per alcuni conduttori, tra cui Amadeus: "Merita di condurre il prossimo Sanremo, ha lavoro bene e questa soddisfazione è pienamente guadagnata".

'Non voglio eredi'

Pippo Baudo ha 83 anni e dopo tanti anni in tv non sente la nostalgia di tornare con un programma suo. "Non voglio eredi e non mi auguro ci siano. Non sento nostalgia della televisione e non intendo tornare con un programma mio, in quanto l'età c'è e non sarebbe facile competere con la Balivo.

In tutto ciò anche il pubblico non perdonerebbe un mio ritorno, sarei visto come attaccato in modo morboso alla Tv."

Il buon Pippo ha concluso l'intervista mettendo a confronto Lorella Cuccarini e Barbara D'Urso: "Lorella la sento come una parente, ho un debole da sempre per lei. Barbara ha debuttato a Domenica In con me, come valletta e parlava veramente molto poco. La cosa che mi sorprende è che ora, dal nulla, crea discorsi molto lunghi, passando da un momento di sconforto al sorriso".

Segui la pagina Gossip
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!