Lei è una donna famosa: il pubblico la conosce e la ama in qualità di cantante, scrittrice e anche pittrice, ma soprattutto per essere una mamma che non si arrende, neanche a distanza di 25 anni. Romina Power continua senza sosta a cercare Ylenia Carrisi, la primogenita dei quattro figli nati dall'unione con Albano scomparsa nel 1994. Sente che è viva, da qualche parte, e ieri su Instagram ha lanciato un appello.

Romina cerca ancora Ylenia

Romina Power ha scelto, non a caso, questo mese per pubblicare sul suo profilo Instagram due foto della bellissima figlia svanita nel nulla nel lontano 1994 quando aveva 23 anni. Ylenia era nata il 29 novembre del 1970, e compirebbe 49 anni. Negli anni si sono susseguiti depistaggi e presunti avvistamenti. L'artista statunitense, naturalizzata italiana, figlia di due star di Hollywood, Tyron Power e Linda Christian, però non segue gli aggiornamenti della cronaca.

La guidano il suo cuore di mamma che non smette di sperare e le percezioni mentali affinate grazie alla lunga pratica di meditazione buddista. Romina 'sente' che sua figlia Ylenia è viva. E nel recente post scritto in inglese, rivela di credere di poterla riabbracciare. "So che potrebbe essere cambiata molto da allora, ma se qualcuno dovesse riconoscere una donna che somiglia a questa ragazza, per favore mi contatti", scrive nel breve testo su cui campeggia una foto di Ylenia con un sorriso smagliante.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Gossip Albano Carrisi

Come ogni anno, in questo mese, Romina ricorda la figlia. Al Bano, invece, ha affrontato il dolore razionalmente chiedendo e ottenendo nel 2014 dal Tribunale di Brindisi la dichiarazione di morte presunta della figlia maggiore.

Proprio la scomparsa di Ylenia ha interrotto una favola romantica durata più di 30 anni. Al Bano e Romina, considerati nell'immaginario collettivo coppia perfetta per il sodalizio artistico e professionale affiancato alla famiglia numerosa, non hanno retto a quel dolore grandissimo.

Da quel momento, i loro destini si sono separati e nel 1999 hanno divorziato. Solo di recente, c'è stato un riavvicinamento artistico: la coppia canora è tornata a far sognare gli italiani. I due sono ora nonni, grazie alla figlia Cristel che ha avuto dal marito Davor Luksic i piccoli Kay e l'altra nipotina chiamata Cassia Ylenia in onore della zia.

La scomparsa di Ylenia

All'epoca della scomparsa, la primogenita di Al Bano e Romina, figlia 'ribelle' ma talentuosa perché studente con ottimi profitti al King's College di Londra, chiese ai genitori di poter prendere un periodo sabbatico dallo studio.

Cercò la sua strada, lontano dalle vigne del padre a Cellino San Marco, come dagli studi televisivi dopo una breve esperienza in qualità di valletta di Mike Bongiorno. Dopo aver fatto un viaggio in America con la famiglia nell'estate del 1993, restò sola a New Orleans, superando le resistenze dei genitori, specie di papà Al Bano con il quale litigò pochi giorni prima di sparire.

Nella città americana, la ragazza, desiderosa di scrivere un libro sugli artisti di strada, alloggiò al Dale hotel, una pensione da pochi dollari a notte, dividendo una squallida stanza con un controverso musicista afroamericano, Alexander Masakela che lei seguiva come un guru, un personaggio chiave di una storia insoluta.

Il musicista si allontanò da quel luogo dopo la scomparsa della ragazza. Nel suo zaino, lasciato nella casa della compagna dell'epoca, furono ritrovati oggetti personali di Ylenia, quali la macchina fotografica e duemila dollari in traveller cheques. Ciononostante, l'uomo non fu mai indagato, né ci fu mai un'inchiesta per omicidio. In seguito, l'uomo che ha sempre vissuto di espedienti e ai margini della società, ha affermato che la ragazza sarebbe ancora viva.

Nel Capodanno del 1993, i genitori sentirono per l'ultima volta la voce di Ylenia al telefono. Il 1 gennaio del 1994, Al Bano denunciò la scomparsa di sua figlia. I due genitori si recarono a New Orleans e avviarono una personale indagine trasformandosi in detective, ma con l'angoscia nel cuore. Tutte le ricerche per ritrovarla non portarono ad alcun esito. Si susseguirono congetture, suggestioni, ipotesi. All'inizio si pensò che potesse essersi suicidata dopo che una guardia notturna raccontò di aver visto la notte del 6 gennaio una ragazza bionda gettarsi nelle gelide acque del Mississipi.

Ma il racconto si rivelò incerto, e il corpo di quella ragazza non fu mai ritrovato. Poi, si ipotizzò di tutto: il nascondiglio in un convento, l'omicidio per mano di un serial killer, un delitto passionale, un rapimento. Nel 2013, la trasmissione ‘Chi l'ha visto?' mandò in onda testimonianze secondo le quali il musicista 'guru' era solito circuire ragazze belle e giovani, spesso attraverso droghe. Anche Romina ha ipotizzato che avrebbe drogato la figlia per poi segregarla da qualche parte, facendola entrare in un giro di prostituzione di ragazze bianche.

Ma il suo cuore di mamma non smette di sperare.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto