Nilufar Addati ha contratto il Covid-19. Ad annunciarlo è lei stessa attraverso alcune Instagram stories pubblicate sul suo profilo ufficiale Instagram. La 22enne, nota al pubblico per aver partecipato come tronista al programma di Canale 5 Uomini e Donne, si trova attualmente a Napoli ma è stata recentemente in vacanza a Porto Cervo, in Sardegna. Ed è qui che, secondo quanto dichiarato dalla ragazza, ha contratto la malattia. Al momento, le sue condizioni sarebbero tutto sommato buone.

Nilufar Addati positiva al Covid-19

Nilufar ha dichiarato di essere risultata positiva dopo essersi sottoposta a tampone: "Mi sono presa gli ultimi giorni di silenzio per tranquillizzare me stessa e le persone che mi vogliono bene" esordisce l'ex tronista prima di raccontare come è avvenuto il contagio.

Secondo quanto ha dichiarato, la ragazza si è sottoposta a un test sierologico con "prelievo ematico" che è risultato negativo. In Sardegna la giovane è stata a contatto con delle persone positive, anche se di questo fatto è venuta a conoscenza solo dopo essere tornata a Napoli: "Sono tornata a Napoli dalla Sardegna senza la consapevolezza di essere stata a contatto con persone positive", ha scritto sul suo profilo social precisando che in quel momento era totalmente asintomatica. Quando ha saputo della positività delle altre persone, Nilufar si è sottoposta al tampone che ha dato poi esito positivo.

Si trova attualmente chiusa all'interno della sua camera

Nilufar ha poi continuato il suo racconto, affermando di non essere una ragazza abituata a frequentare spesso i locali e affermando che la vacanza nell'Isola è stato il "primo ritorno alla normalità, che però normalità non era".

Poi un mea culpa: "Ho vissuto i miei cinque giorni di vacanza in Sardegna con (evidentemente) troppa spensieratezza". L'ex tronista ha poi comunicato anche le sue attuali condizioni di salute, che fortunatamente sono buone: "Tutto sommato sto bene, spero solo passi presto".

La 22 enne ha poi dichiarato di trovarsi al momento in isolamento presso la sua camera, dalla quale non esce neanche per andare in bagno.

La ragazza ha continuato a raccontare la sua situazione, affermando che le passano il cibo nella sua stanza e che qua consuma anche i pasti. Tuttavia Nilufar non è sempre stata asintomatica: il giorno dopo aver fatto il tampone si sono infatti manifestati i primi sintomi. Essi si sono concretizzati con una febbre mai superiore ai 37,5°, un mal di testa simile a sinusite e la perdita di olfatto e gusto.

Nilufar ha lanciato un appello, invitando a sottoporsi a tampone e test sierologico tutti coloro i quali sono stati presenti in situazioni di grande affollamento.

Segui la pagina Coronavirus
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!