Angelina Jolie (4 giugno 1975, Los Angeles) è una delle più importanti figure che spiccano nel mondo del cinema hollywoodiano: attrice, produttrice e regista cinematografica, è impegnata sul fronte degli aiuti umanitari come ambasciatrice Unhcr. Vincitrice di numerosi riconoscimenti e premi fra cui 3 Golden Globe e 2 Oscar, Angelina Jolie è sposata con il popolare attore e produttore Brad Pitt: i due sono stati soprannominati 'Brangelina' e sono genitori di 3 figli adottivi e 3 figli naturali.
La Jolie è figlia del popolare attore e premio oscar John Voight e dell'attrice Marcheline Bertrand. La sua fu un'infanzia difficile: i genitori si separarono nel 1976 quando lei aveva solo 1 anno, per divorziare definitivamente 2 anni dopo. Angelina e il fratello James Haven si trasferirono quindi a vivere a Palisades con la madre che decise di abbandonare qualsiasi aspirazione artistica per dedicarsi completamente ai figli. Vissero quindi in ristrettezze economiche che causarono ad Angelina forti complessi di inferiorità nei confronti dei figli di famiglie agiate che frequentavano con lei la Beverly Hills high school. Fra i compagni di collegio infatti figuravano alcuni studenti che la prendevano in giro per il suo fisico esile oltre che per l'apparecchio ai denti e gli occhiali che portava: la Jolie arrivò addirittura a compiere atti di autolesionismo tagliandosi con i coltelli che collezionava. Il rapporto con il padre rimase del tutto inesistente per molti anni e si incrinò ulteriormente dopo la collaborazione nel film del 2001 Lara Croft: Tomb Raider. John Voight infatti durante un'intervista si lanciò in dichiarazioni secondo le quali la figlia fin da piccola soffriva di disturbi mentali; a causa di ciò sia Angelina che il fratello James cambiarono legalmente il loro cognome togliendo Voight.
Angelina Jolie è alla sua terza prova come regista nel film Unbroken del 2014, nelle sale cinematografiche italiane nei primi mesi del 2015. Il film, tratto dal libro "Sono ancora un uomo. Una storia epica di resistenza e coraggio" parla della storia (vera) delle vicissitudini dell'atleta olimpico Louis Zamperini durante la seconda guerra mondiale.