La brutta sconfitta di ieri contro il Crotone continua ad avere conseguenze in casa Inter. Dopo il giorno di riposo annullato quest'oggi, con la squadra che si è ritrovata normalmente al centro di allenamento arriva un'altra dura decisione da parte della società nerazzurra. I dirigenti, infatti, in accordo con il tecnico Stefano Pioli hanno deciso di anticipare il ritiro pre derby a giovedì, nonostante inizialmente fosse previsto per venerdì.

Alla Pinetina, quest'oggi, erano presenti tutti gli esponenti massimi della dirigenza: il vicepresidente Javier Zanetti, il direttore sportivo Piero Ausilio e il direttore generale Giovanni Gardini. Al termine dell'allenamento c'è stato un faccia a faccia con la squadra in cui è stato ribadito come ci si aspetti una risposta immediata, a partire dal derby di Milano, che si giocherà sabato alle ore 12:30.

Anche il derby fondamentale, come Inter-Samp e Crotone-Inter

Una partita che diventa fondamentale per la rincorsa all'Europa League. Dopo la sconfitta contro la Sampdoria, infatti, l'Inter ha detto addio ai sogni di partecipare alla prossima edizione della Champions League, ma con la sconfitta di ieri allo Sciba contro il Crotone in questo momento è fuori anche dalla zona che vale per l'Europa di Serie B.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Inter

Il calendario non aiuta gli uomini di Pioli: dopo il derby ci sarà la difficile sfida all'Artemio Franchi contro la Fiorentina, dopodichè arriverà la sfida contro il Napoli a San Siro, con gli uomini di Maurizio Sarri che sono in piena corsa per il secondo posto dopo aver blindato il terzo con la netta vittoria di ieri allo stadio Olimpico contro la Lazio. Nel fine settimana, probabilmente venerdì, è in arrivo a Milano il patron di Suning, Zhang Jindong, che quindi vedrà il derby e cercherà di motivare la squadra ulteriormente.

Il suo arrivo, probabilmente, servirà anche per delineare la strategia di mercato da attuare nella prossima sessione e si discuterà della guida tecnica con Pioli che sembra traballare sempre di più. Nelle ultime ore è spuntato perfino il nome di Sarri in ottica Inter, con il tecnico che sarebbe l'ideale per come fa giocare le proprie squadre e visto che, a parte la clausola rescissoria di 8 milioni di euro che lo lega al club partenopea, si accontenterebbe di un ingaggio sicuramente inferiore rispetto a quello percepito da Antonio Conte e Diego Pablo Simeone, che restano i nomi più caldi in ottica Inter, nonostante il primo sembra voglia restare a Londra stando alle sue ultime dichiarazioni.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto