“AAA difensore centrale cercasi”, è questo l’annuncio appeso sulla porta degli uomini mercato dell’Inter da qualche tempo a questa parte. Spalletti ha trovato in Miranda-Skriniar una coppia di alto livello, quasi un muro davanti a Handanovic. Sono loro i titolari ma la coperta della rosa è corta, al momento l’unica alternativa di ruolo è Ranocchia visto il grave infortunio che ha colpito il giovane Vanheusden, out per buona parte della stagione. Portare a Milano un nuovo difensore centrale sarà quindi l’obiettivo numero uno di Sabatini e Ausilio e due sono le piste che verranno battute.

La prima porta a giocatori già affermati che però non trovano spazio nelle proprie attuali squadre, Mangala e Vermaelen per esempio, la seconda è invece legata ad alcuni giovani in forte crescita come Diop, Jedvaj e Doria.

Mercato Inter: nel mirino Mangala e Vermaelen

In cima alla lista dei desideri di mercato dell’Inter sembra esserci Elaquim Mangala, un profilo che era già stato sondato in estate ma senza successo. Le ultime notizie parlano di un incontro tra Ausilio e i dirigenti del Manchester City avvenuto alcuni giorni fa durante l’ultimo viaggio in Inghilterra dell’interista per capire se l’operazione sia fattibile nella prossima finestra di calciomercato con un prestito fino a fine stagione.

Per Guardiola il francese non è titolare e lo dimostrano le presenze: due in Coppa di Lega, solo 19 minuti in campionato e nessuna apparizione in Champions League. A spingere per lasciare l’Inghilterra potrebbe essere lo stesso Mangala e visto il poco utilizzo la società potrebbe accettare l’idea del prestito.

Situazione simile per il belga Thomas Vermaelen mai sceso in campo con il Barcellona in campionato e Champions e utilizzato solo una volta in Coppa del Re.

Per i blaugrana è quindi un esubero e a trentuno anni per lui sembra proprio arrivato il momento di lasciare la Spagna. Anche in questo caso la formula proposta dall’Inter sarebbe quella del prestito fino a giugno.

Sia per Mangala che per Vermaelen le trattative potrebbero non essere complicate con i club ma con i giocatori stessi.

Miranda e Skriniar sono intoccabili, e quindi convincerli al trasferimento senza assicurargli una maglia da titolare non sembra molto facile.

Mercato Inter: per la difesa ci sono anche tre giovani

Se i due “big” dovessero quindi allontanare i nerazzurri per cercare altrove la propria nuova squadra, gli uomini mercato dell’Inter potrebbero cambiare strategia andando all’attacco di profili più giovani. Due dei nomi sul taccuino giocano attualmente in Francia: il primo è Issa Diop del Tolosa, corteggiato anche in estate. A soli 20 anni è titolare e in questa stagione ha anche messo a segno 2 reti, il costo del cartellino è vicino ai 6 milioni, basso per ora ma la sensazione è che nei prossimi mesi si potrebbe scatenare una vera e propria asta.

Meno pretendenti ci sarebbero invece per il brasiliano Matheus Doria, 22 anni dell’Olympique Marsiglia. Il centrale carioca ha perso il posto da titolare, due presenze in campionato e due nei preliminari di Europa League in stagione, per questo sembra essere il profilo più facile da acquistare vista anche una valutazione di soli 2,5 milioni.

L’ultimo nome accostato all’Inter arriva invece dalla Germania ed è una vecchia conoscenza di Sabatini. Si tratta di Tin Jedvaj, arrivato alla Roma nel lontano 2013 ha lasciato nella Capitale un pallidissimo ricordo, solo due presenze, ma sembra essere rimasto nel cuore del suo ex dirigente. Ora ha 21 anni e gioca nel Bayer Leverkusen, ma pare che tra i tanti profili analizzati dai nerazzurri ci sia anche lui.

Il prossimo gennaio il mercato del’Inter si muoverà in difesa tra piste già battute, Mangala e Diop, e nuove idee da sviluppare, Vermaelen, Doria e Jedvaj su tutte.