Nonostante lo scossone societario che ha portato alle dimissioni del direttore dell'area tecnica, Walter Sabatini, l'Inter continua la propria marcia di avvicinamento al prossimo match di campionato che la vedrà scendere in campo contro il verona, in uno stadio Meazza che si preannuncia dalle grandi occasioni con sessantamila spettatori previsti.

Quest'oggi, con un giorno di anticipo, si sono riuniti al gruppo Antonio Candreva e Roberto Gagliardini, replicando quanto successo con i croati e, in particolar modo, con il centrocampista croato, Marcelo Brozovic, che ieri è tornato ad allenarsi con un giorno di anticipo rispetto a quanto preventivato dal tecnico nerazzurro, Luciano spalletti.

Quello di sabato è un match fondamentale per la rincorsa Champions visto che, attualmente, i nerazzurri sono quarti in classifica a 55 punti, con un punto di vantaggio sulla Lazio, e a quattro lunghezze dalla Roma ma con le due romane che hanno una partita in più rispetto all'Inter, il derby di Milano contro il Milan che si giocherà il 4 aprile.

Le scelte di Spalletti

E proprio in vista del derby infrasettimanale potrebbero esserci dei cambiamenti nell'undici che scenderà in campo contro il Verona sabato. In porta ci sarà, ovviamente, Samir Handanovic, mentre in difesa sono confermati Joao Cancelo e Danilo D'Ambrosio, con i centrali che dovrebbero essere Milan Skriniar e Joao Miranda, anche se non è escluso il possibile impiego di Lisandro Lopez al posto del centrale brasiliano, che ha recuperato da poco da un infortunio muscolare e ha giocato entrambe le partite da titolare con la maglia del Brasile, contro Russia e Germania.

A centrocampo, però, potrebbe esserci qualche novità rispetto a quanto visto nelle ultime due partite, contro Napoli e Sampdoria. Spalletti, infatti, potrebbe relegare in panchina Brozovic, diffidato e, dunque, a rischio squalifica in vista del derby e al suo posto dovrebbe tornare dal primo minuto Matìas Vecino, mentre al suo fianco dovrebbe esserci sempre Gagliardini.

Sulla trequarti conferma per Rafinha Alcantara, che sembra aver superato definitivamente i problemi fisici legati all'infortunio al ginocchio che lo ha tenuto fuori quasi un anno. Sulle fasce spazio ad Antonio Candreva e Ivan Perisic, tornato al gol contro la Sampdoria dopo più di tre mesi. In avanti spazio a Mauro Icardi, autore del poker contro i blucerchiati che lo ha fatto salire a 103 reti in campionato e alla ricerca di continuità per convincere il ct dell'Argentina, Jorge Sampaoli, a portarlo al Mondiale in Russia.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!