Il big match della trentacinquesima giornata di campionato era sicuramente quello in programma ieri sera allo stadio Meazza e che vedeva di fronte Juventus ed Inter, con la vittoria dei bianconeri per 3-2 arrivata tra le tante polemiche per l'arbitraggio di Orsato, reo di aver usato un metro arbitrale diverso, in particolar modo sugli episodi riguardanti il centrocampista uruguaiano, Matìas Vecino, espulso dopo un un fallo a gamba tesa su Mandzukic, e quello del centrale della Juventus, Andrea Barzagli, entrato nello stesso modo su Mauro Icardi a fine primo tempo.

Una sconfitta che rischia di complicare seriamente la rincorsa Champions dell'Inter, che resta al quinto posto a 66 punti, e ora è a meno quattro dalla Roma, terza in classifica e vittoriosa per 4-1 nell'anticipo contro il Chievo Verona, e a un punto dalla Lazio quarta, che sarà impegnata nel posticipo di questa sera contro il Torino, allo stadio Grande Torino.

Solo un passo falso dei biancocelesti potrebbe ridare speranza ai nerazzurri, che ieri sono usciti molto affranti dal campo, con il proprio capitano in lacrime.

Il commento di Sconcerti

Ha parlato del derby d'Italia il noto giornalista, Mario Sconcerti, che andando un po' controcorrente rispetto alle opinioni di queste ore, ha sottolineato come la vittoria della Juventus sia stata meritata. Questo il suo editoriale, pubblicato sulle pagine de Il Corriere della Sera:

"Quella di ieri è stata una grande partita, soprattutto per i tanti episodi più che per il gioco espresso dalle due squadre. Decisivo il gol di Higuain al 90', come decisiva è stata l'espulsione di Vecino dopo 17'. L'Inter è riuscita a riagguantare il risultato e a ribaltarlo con qualcosa di epico e casuale.

Così come la Juventus è riuscita a pareggiare e a trovare la vittoria al 90' in un qualcosa di insistito e sfinito. Non ho visto una grossa ripresa della squadra dopo la sconfitta contro il Napoli, si è vista una squadra stanca, con poche idee, sazia ma talmente abituata a essere la più forte che lo è quasi per induzione ora.

Il risultato pesa visto che rischia di escludere definitivamente l'Inter dalla corsa Champions. Una partita con poco gioco, con Higuain assente fino al gol, bene Icardi che ha segnato un gran gol, in difficoltà Cuadrado su Perisic, bene Brozovic nella confusione a centrocampo e benino Candreva che, quantomeno, ha mostrato voglia di correre.

L'importanza del risultato non è proporzionato al gioco espresso durante la partita, la Juventus sembra stanca ma è sembrata ordinata e composta. Ieri sera a San Siro ha avuto un buon arbitro e un po’ di fortuna. Ma ha finito per meritare qualcosa più dell’Inter".

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Inter
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!