L'anticipo della trentacinquesima giornata tra Inter e Juventus, vinto per 3-2 dai bianconeri, farà discutere a lungo. Una partita pesantemente condizionata dagli errori arbitrali, con i nerazzurri lasciati in dieci dopo soli diciassette minuti per l'espulsione discutibile di Vecino. Il problema è rappresentato dal fatto che l'arbitraggio dell'intera partita è messo in discussione, non il singolo episodio, con le mancate espulsioni a Barzagli e Pjanic e un rigore negato alla squadra di Spalletti per fallo dello stesso Barzagli su Icardi.

Spalletti che, inoltre, ci ha messo del suo con i cambi, con l'inserimento di Santon al posto di Icardi e con il terzino italiano protagonista in negativo sia sul gol del 2-2, visto che si è lasciato imbucare facilmente da Cuadrado, sia sul 3-2 di Higuain, dove è uno dei giocatori che doveva marcare il centravanti argentino.

Il tecnico dell'Inter, però, non si è nascosto e ha ammesso le proprie colpe nel post partita. Mea culpa che non sarebbe stato necessario se la partita si fosse disputata in dieci contro dieci, se non in dieci contro nove, visto che difficilmente l'allenatore toscano avrebbe tolto un attaccante per un difensore con l'uomo in più.

Il commento di Vialli

In tanti hanno commentato l'arbitraggio di Orsato, e tra questi c'è anche l'ex giocatore della Juventus, Gianluca Vialli, ora opinionista Sky. Queste le sue parole sul match di ieri:

"Quando si parla di Juventus bisogna stare attenti visto che tira fuori il meglio di sé quando sembra tutto perduto. Allegri, inoltre, è stato molto bravo con i cambi quando alcuni giocatori ormai camminavano in campo.

L'Inter ha giocato bene e meritava di fare risultato, si è trovata meritatamente in vantaggio e Spalletti ha sfruttato le ripartenze".

L'arbitraggio di Orsato: "L'analisi della partita non è data dal fatto che in passato ho giocato con la maglia bianconera e da bambino tifavo per l'Inter. L'espulsione di Vecino c'era, con il primo gol della Juventus di Douglas Costa che è regolare, mentre quello di Matuidi è giusto annullarlo.

Pjanic era giusto espellerlo visto che andava ammonito per la seconda volta. Il metro arbitrale di Orsato è conosciuto, lui lascia spesso correre e a volte sbaglia, tanto è vero che alcuni falli non li ha fischiati ma la partita si è messa subito male per lui. Non posso pensare, però, che Vecino non sia da espellere vista la gravità del fallo".

La partita: "La partita è stata bellissima e non si può negare che la Juve abbia grandi attributi, gli stessi che dovrà avere domani il Napoli".

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Inter
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!