Il campionato si è concluso con una gara spettacolare e piena di emozioni tra Lazio ed Inter, che valeva come una vera e propria finale per l'accesso in Champions League e che ha visto i nerazzurri sbancare lo stadio Olimpico per 3-2. Alla squadra di Luciano Spalletti serviva solo la vittoria ma non si era messa bene inizialmente, visto che i biancocelesti hanno chiuso il primo tempo sul 2-1 grazie all'autorete di Perisic e al gol nel finale del primo tempo di Felipe Anderson, con il gol del momentaneo pareggio messo a segno da D'Ambrosio. Nella ripresa la squadra di Simone Inzaghi continua a tenere in mano il pallino del gioco ma arriva il lampo di Icardi, bravo a stoppare il pallone e a saltare De Vrij che lo atterra e su calcio di rigore il centravanti argentino pareggia al 78'.

Cambia tutto in due minuti visto che al 79' arriva l'espulsione di Lulic che mette la strada in discesa per la rimonta dei nerazzurri, che viene completata dalla rete di Matìas Vecino all'81'. A nulla serve il forcing finale della Lazio. Termina 2-3, l'Inter è qualificata alla prossima edizione della Champions League.

Le pagelle

Queste le pagelle del match appena terminato:

Handanovic 7,5: Salva il risultato in più di un'occasione nel primo tempo e tiene a galla l'Inter come fatto nel resto della stagione;

Joao Cancelo 5,5: Non una prestazione esaltante del laterale portoghese, che soffre la dinamicità di Lulic;

Miranda-Skriniar 6: Qualche errore di disattenzione nel primo tempo, nella ripresa riescono ad arginare gli assalti biancocelesti;

D'Ambrosio 6: Caparbio sulla rete del momentaneo 1-1 ma compie qualche errore di troppo in fase di appoggio;

Vecino 6,5: E' lui l'uomo Champions, lui che aveva sofferto tanto nell'ultimo periodo causa pubalgia;

Brozovic 7,5: Ha preso per mano l'Inter negli ultimi mesi.

Bravo Spalletti a trovargli la zona di campo perfetta per le sue qualità;

Candreva 4,5: Mai in partita. Sarà un caso ma appena esce l'Inter torna in partita;

Rafinha 5: La peggior prestazione con la maglia dell'Inter in questi sei mesi;

Perisic 6,5: Sfortunato sull'autorete, cerca di dare il proprio contributo correndo per tutta la fascia risultando decisivo anche in fase difensiva;

Icardi 6,5: Un voto in più per il rigore procurato e per la freddezza avuta dal dischetto anche se si divora due occasioni che in altre partite avrebbe realizzato facilmente;

Karamoh 6,5: Cambia la partita con i suoi strappi;

Eder 6,5: L'attaccante italo brasiliano cambia, come il francese, la partita con il suo ingresso in campo.

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina S.S. Lazio
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!