Il Direttore sportivo dell'Inter, Piero Ausilio, è stato intervistato dai cronisti che lo attendevano sotto la sede nerazzurra dopo la firma del contratto di Radja Nainggolan. Negli uffici dell'Inter in precedenza era arrivato anche il tecnico Luciano Spalletti, che però ha rilasciato solo alcune considerazioni di circostanza. I giornalisti hanno atteso così l'arrivo di Ausilio per porgergli molteplici domande in tema Calciomercato. Tra i principali temi trattati dal direttore sportivo nerazzurro ci sono, appunto, il mercato, ma anche il fair play finanziario.

Pubblicità
Pubblicità

Il Fair Play Finanziario

Il diretto sportivo dell'Inter Piero Ausilio ha affermato che, riguardo alla scadenza del 30 giugno, entro la quale l'Inter deve arrivare al pareggio di bilancio imposto dall'UEFA, le cose stanno marciando per il verso giusto e mancano pochissime mosse per raggiungere l'obiettivo.

Il calciomercato dell'Inter

L'Inter al momento è una delle società che in tema di mercato si è mossa maggiormente e con qualità. Agli acquisti già da tempo conclusi di De Vrij, Asamoah e Lautaro Martinez, si è aggiunto quello del 'Ninja' Radja Nainggolan.

Mercato Inter, Ausilio pronto a mettere a segno altri colpi
Mercato Inter, Ausilio pronto a mettere a segno altri colpi

Proprio riguardo a quest'ultimo, Piero Ausilio ha mostrato tutta la sua soddisfazione e si è detto non stupito dal caloroso entusiasmo con cui è stato accolto l'ex romanista. Anche a detta di Luciano Spalletti l'ex giallorosso era il tipo di calciatore che mancava alla rosa nerazzurra, per caratteristiche e carattere. Il ds ha parlato anche di Mauro Icardi, sostenendo che al cannoniere nerazzurro sarà proposto sia un rinnovo che un giusto adeguamento del contratto, al momento però ci sono scadenze più urgenti da rispettare.

Pubblicità

La società nerazzurra considera comunque Icardi al centro del progetto e pedina fondamentale per il futuro. Sull'arrivo di altri calciatori Ausilio ha dichiarato che l'Inter farà altri 2/3 acquisti e che non ci sono solamente i nomi di Dembelé e Malcom tra i calciatori al momento monitorati. E' stata chiesta al dirigente interista anche la situazione dei due croati, Ivan Perisic e Marcelo Brozovic. La risposta è stata netta e senza tentennamenti: i due rimarranno senza alcun dubbio in nerazzurro per disputare la Champions League.

Piero Ausilio ha comunque fatto capire che, al di là degli impegni da rispettare con l'UEFA, l'Inter c'è e vuole tornare protagonista sia nel campionato italiano che a livello europeo. Non resta che attendere le altre mosse della società nerazzurra, il mercato è ancora lungo.

Clicca per leggere la news e guarda il video