L'Inter sembra cominciare a muoversi concretamente sul mercato, come testimoniato dal colpo Radja Nainggolan. Siamo ai dettagli della trattativa che dovrebbe portare il centrocampista belga della Roma a Milano. Il giocatore, infatti, ha già un accordo con i nerazzurri sulla base di un contratto quadriennale, fino al 2022, a quassi cinque milioni di euro a stagione più bonus. Anche la trattativa tra le due società sembra a buon punto visto che c'è l'accordo sulla quotazione del Ninja, intorno ai trentacinque milioni di euro. L'ultima offerta, inoltre, sembra aver convinto i capitolini: ventidue milioni di euro più due contropartite tecniche: Niccolò Zaniolo e sembrava potesse essere inserito un altro giovane a scelta tra Pinamonti, Emmers e Pompetti ma nelle ultime ore sembra che il giocatore che entrerà nell'operazione sia il terzino, Davide Santon.

Siamo ai dettagli ma, con un anno di ritardo, il centrocampista belga si prepara a sbarcare in Italia

Nainggolan, però, non è l'unico giocatore della Roma richiesto dal tecnico nerazzurro, Luciano Spalletti. Vista la necessità di dover sostituire il laterale portoghese, Joao Cancelo, infatti, l'allenatore toscano avrebbe chiesto anche il terzino italiano, Alessandro Florenzi, che sta riscontrando qualche difficoltà nel trattare il rinnovo di contratto con la società giallorossa, in scadenza a giugno 2019. C'è stato qualche incontro che non ha sortito, però, la consueta fumata bianca e, così, l'Inter si è fiondata sul giocatore. La quotazione del laterale italiano, inoltre, non è altissima, proprio in virtù del contratto in scadenza, e la Roma potrebbe accettare di sedersi al tavolo delle trattative per offerte intorno ai trenta milioni di euro.

Florenzi piace molto a Spalletti anche per la sua grande duttilità visto che è in grado di giocare sia come terzino destro che come terzino sinistro, in ogni ruolo del centrocampo, sia come esterno alto che come mezzala, oltre che come possibile attaccante esterno. Il laterale italiano, dunque, potrebbe rappresentare la variante tattica che permetterebbe al tecnico toscano di cambiare modulo anche a partita in corso senza fare cambi.

La nuova Inter

Comincia a prendere sempre più forma la nuova Inter. Con il possibile arrivo di Radja Nainggolan Spalletti avrà quel tuttocampista che tanto aveva richiesto lo scorso anno, in grado di fare da collante tra la fase offensiva e quella difensiva. Con l'eventuale arrivo di Florenzi, invece, i nerazzurri sistemerebbero il problema terzino destro, nato dopo il ritorno di Joao Cancelo al Valencia. Al centro della difesa spazio alla coppia composta da De Vrij, arrivato a parametro zero dalla Lazio, e Milan Skriniar, blindato dalla società nerazzurra nonostante il pressing del Manchester United.

In mezzo al campo occhio alla trattativa per Dembélé (qui i dettagli [VIDEO]), che potrebbe giocare al fianco di Brozovic. In attacco Mauro Icardi, con Perisic sulla sinistra mentre sulla destra potrebbe esserci Malcom, con il Bordeaux che ha aperto alla cessione in prestito oneroso con diritto di riscatto. Per l'attaccante brasiliano si tratterebbe di un'operazione complessiva da quaranta milioni di euro [VIDEO].