Nella giornata di ieri circolava in rete una notizia che aveva dell'incredibile: Kevin Prince Boateng sarebbe passato dal Sassuolo al Barcellona, un trasferimento non proprio all'ordine del giorno. Nella giornata di oggi è arrivata l'ufficialità: il calciatore ghanese si è infatti accasato alla squadra catalana con la formula del prestito con diritto di riscatto fissato a 8 milioni di euro e stamattina è volato a Barcellona per sostenere le visite mediche e firmare il contratto che lo legherà ai blaugrana fino al termine della stagione.

Le dichiarazioni

Dopo la firma del contratto è avvenuta la solita presentazione in stile Barcellona, con Boateng che si è presentato al pubblico del Camp Nou effettuando alcuni palleggi. Subito dopo ha rilasciato delle dichiarazioni: "Sono felicissimo, quando il mio agente mi ha chiamato ho pensato che stessi sognando. Giocherò con Messi che è il migliore del mondo e con Suarez che è il numero uno dei bomber".

L'ex Milan ha poi salutato il Sassuolo: "Triste dover lasciare un grande gruppo, ma era un'opportunità che non potevo lasciarmi sfuggire. Sarei venuto a Barcellona di corsa, altro che aereo". Ha parlato poi del suo utilizzo: "Non sono venuto con la pretesa di essere titolare - ha precisato Boateng -, perché qui ci sono calciatori incredibili. Ma voglio dare il mio contributo, visto che ho una certa esperienza.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Calciomercato

Deciderà l'allenatore, comunque spero che il fatto di aver già giocato nella Liga, con il Las Palmas, possa agevolarmi. Quello spagnolo è il campionato più bello del mondo, perché è quello in cui si gioca meglio. Il mio ruolo? Alla mia età quello del "numero 9" è perfetto per me. Credo però che mi abbiano voluto perché so giocare in vari ruoli. Fisicamente sto bene, sabato scorso ho giocato 90 minuti nel Sassuolo", ha concluso Boateng.

La fondamentale esperienza

La sua esperienza ha giocato un ruolo fondamentale nella trattativa, poiché il giocatore aveva giocato in Liga nelle file del Las Palmas nella stagione 2016/2017, giocando un'ottima stagione e segnando anche 10 gol. Nella metà di stagione appena passata nel Sassuolo ha invece giocato 13 partite, mettendo a segno 4 gol. Questa trattativa era stata pensata più di un mese fa, ma solo nella giornata di ieri è stata portata allo scoperto dalle due dirigenze, che si dichiarano soddisfatte.

Ora il Sassuolo dovrà cercare un sostituto sul mercato e Gianluca Caprari della Sampdoria sembra essere l'obiettivo principale dei neroverdi. Dal canto loro, i blaugrana, avranno una valida alternativa a Luis Suarez, ma come ben sappiamo Boateng può ricoprire quasi tutti i ruoli del centrocampo e dell'attacco, qualità che lo ha sempre caratterizzato sin dai tempi del Milan, quando giocò la sua miglior stagione in carriera.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto