Uno degli obiettivi principali dell'Inter in vista dei prossimi mesi è quello di blindare i propri gioielli. Il neo amministratore delegato, Giuseppe Marotta, non più tardi di qualche settimana fa, aveva dichiarato come a gennaio ci si sarebbe seduti al tavolo per la questione rinnovi. In particolar modo ci sarà da discutere il rinnovo del centravanti argentino e capitano, Mauro Icardi, il quale ha come agente la moglie Wanda Nara.

Il club meneghino si augura che la fumata bianca arrivi al più presto per porre fine anche ai rumors su un possibile interessamento del Real Madrid per il prossimo anno.

Rinnovo complicato

L'Inter vuole blindare il proprio capitano, Mauro Icardi. Attualmente il centravanti argentino ha un contratto fino a giugno 2021 a quasi cinque milioni di euro a stagione, con una clausola rescissoria, valida solo per l'estero ed esercitabile dal 1 al 15 luglio di ogni anno, che ammonta a centodieci milioni di euro.

Una trattativa, quella per il rinnovo, che, però, sembra essere tutt'altro che semplice. Le prestazioni offerte nelle ultime settimane, infatti, hanno evidenziato un Icardi diverso, migliorato anche dal punto di vista del gioco di squadra, con l'attaccante che spesso ha partecipato alla manovra, molto più di quanto non facesse negli anni precedenti.

Ovviamente tutto ciò non ha fatto altro che accrescere ulteriormente il valore di Maurito. Conseguentemente, però, anche le richieste dell'entourage di Icardi e, in particolar modo, quella della moglie e agente, Wanda Nara sono cresciute notevolmente. Stando a quanto riportato da Il Corriere dello Sport, la showgirl ha alzato le proprie pretese e ora chiede un ingaggio da quasi nove milioni di euro a stagione più bonus.

Ausilio e Marotta, tra l'altro, vorrebbero rimuovere la clausola, mentre l'entourage di Icardi, al massimo, vorrebbe alzarla a centocinquanta milioni di euro.

L'interesse del Real Madrid

Il rendimento di Icardi in questa stagione non è passato inosservato ai top club europei e in particolar modo al Real Madrid, che sembra pronto a sferrare l'assalto la prossima estate. Il centravanti argentino ha dimostrato di saper fare la differenza anche nell'Europa che conta, visto che in Champions League ha messo a segno quattro reti in sei partite, essendo quasi sempre decisivo, anche contro squadre di grande valore come Tottenham e Barcellona.

I Blancos, comunque, potrebbero decidere di pagare la clausola rescissoria, sia che questa resti a centodieci, sia che venga alzata a centocinquanta milioni di euro. Tutto dipenderà, appunto, dalla questione rinnovo.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!