Dalla conferenza di mister Luciano Spalletti piovono parole di ammirazione per il figlio d'arte in forza alla Fiorentina, l'allenatore nerazzurro ne elogia le qualità offensive. Calciatore che è nel mirino dell'Inter, considerato un giovane dal futuro radioso. Sarà una contesa aspra con la Juventus per riuscire ad accaparrarselo.

Velocità e Qualità

Nella conferenza stampa odierna, Spalletti ne ha parlato come un giovane molto interessante, che dispone di qualità importanti. A detta del tecnico di Certaldo, la velocità di Chiesa è impressionante ed unita ad una buona tecnica, consente anzitutto di creare superiorità numerica alla sua squadra.

Uno scatto bruciante che lascia il diretto avversario sul posto, combinato con un tocco piuttosto delicato del pallone. Nell'ottica del match contro la Fiorentina il ragazzo viene descritto come estremamente pericoloso, da tenere sott'occhio per la sua capacità di saltare l'uomo e di servire i propri compagni. Da non sottovalutare anche la sua discreta capacità di trovare la rete, fattore che lo rende un cliente ulteriormente scomodo. Sarà importante non concedergli spazio, per evitare che possa creare gravi problemi alla retroguardia nerazzurra. L'allenatore toscano non nega che l'interessamento della dirigenza per lui sia concreto, in quanto Federico fa parte di quella cerchia di talenti che vengono particolarmente tenuti d'occhio.

Derby d'Italia

È prevedibile l'assalto al giocatore viola per l'estate, ma pare che ci sarà la concorrenza della Juventus da battere. La squadra torinese ha da tempo messo Chiesa nel mirino, in modo da poter avere un nuovo giovane italiano dal sicuro avvenire su cui puntare. Infatti, non è un segreto che la squadra Campione d'Italia dia grandissima importanza alla nazionalità italiana, cercando di mettere le mani sui migliori prospetti che potrebbero essere convocati da mister Mancini.

Vi è la volontà di avere tra le fila i prossimi campioni nostrani, in modo da dare un'impronta di società forte anche in Nazionale. Si prospetta dunque una sfida senza esclusione di colpi tra i due club rivali, che vedono nel figlio d'arte un ottimo rinforzo per l'attacco. Un acquisto pronto subito e al tempo stesso dal grande futuro, dati i suoi 21 anni e il suo grandissimo potenziale.

La Viola fiuta l'asta

Si sfrega le mani la dirigenza grigliata, che ha compreso che il suo gioiellino può portare delle cifre importanti nelle casse del club toscano. Il prezzo di partenza è di almeno 50 milioni, ma che sono destinati ad aumentare. Potranno indubbiamente lievitare se il ragazzo si confermerà con prestazioni di alto livello nei prossimi mesi, e se si aggiungeranno nuove concorrenti alla corsa. Pantaleo Corvino sta tastando il terreno, conscio di trovarsi di fronte ad una cessione che consentirebbe di incamerare una cifra molto consistente. Si perderebbe un potenziale fuoriclasse di nazionalità italiana, ma chissà quanti altri ne potrebbero arrivare dopo la vendita all'ombra dell' "Artemio Franchi".

Se l'organico ne uscisse addirittura rafforzato non ci sarebbe da stupirsi, per la gioia di un dubbioso Stefano Pioli.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!