La 25ª giornata di Serie A ha regalato tante emozioni e non poche polemiche. L'anticipo del venerdì ha visto trionfare il Milan contro l'Empoli di Iachini per 3-0. Piątek, ormai inarrestabile, ha aperto le danze in avvio di secondo tempo e Kessie e Castillejo hanno chiuso il sipario regalando un momentaneo quarto posto ai propri tifosi che si trovano ora a soli due punti di distacco dai cugini interisti.

Sabato si sono disputate le sfide Torino-Atalanta e Frosinone-Roma. L'Atalanta scivola contro un Torino desideroso di un posto in Europa, pesante l'assenza del Papu Gomez.

I goal di Armando Izzo e Iago Falque regalano i tre punti ai granata, agganciando la Dea al settimo posto in classifica.

La Roma soffre in casa del Frosinone ma Dzeko con un goal al 94' trova il 3-2 definitivo a epilogo di una partita molto emozionante. Tre punti fondamentali per la squadra di Di Francesco che si porta a -1 dal Milan.

Bene Samp e Juve, pareggiano le altre

Alle 12:30 di domenica sono scese in campo Sampdoria e Cagliari. I blucerchiati, che venivano da tre sconfitte in campionato, assaporano nuovamente la vittoria grazie a Quagliarella che segna su rigore al 66'.

Il Cagliari resta fermo a 24 punti mentre la Samp allunga in classifica portandosi al decimo posto.

Si è proseguito poi con i tre match delle ore 15: la Juve sembra essersi ripresa dopo la sconfitta subita in Champions League contro l'Atletico Madrid e vince, seppur di misura, a Bologna grazie ad una rete di Dybala nel secondo tempo.

Finisce 0-0 tra Chievo e Genoa, una partita a ritmo lento e un risultato che non fa bene a nessuno: i veronesi sono ormai lontani dalla salvezza con soltanto 10 punti in classifica, mentre il Genoa, a quota 29 punti, occupa un anonimo tredicesimo posto.

Un altro pareggio che ha regalato qualche emozione in più è stato quello tra Sassuolo e Spal. Il vantaggio del Sassuolo arriva a fine primo tempo con goal di Peluso, ma al 66' il Var assegna un calcio di rigore alla Spal ribaltando la decisione dell'arbitro Maresca, che inizialmente non aveva visto una spinta in area su Floccari. Petagna dal dischetto realizza la rete del pareggio, segnando il quinto goal nelle ultime sei presenze.

Sullo scadere del secondo tempo Duncan viene sanzionato con un secondo giallo per un brutto intervento su Missiroli. Maresca viene però richiamato al Var e modifica la seconda ammonizione in rosso diretto.

Serata di vittoria per Napoli, spettacolo al Franchi tra Fiorentina e Inter

Il Napoli di Ancelotti stravince a Parma e regala spettacolo: quattro le reti segnate. Il primo goal arriva al 19' con Zielinski che dopo un inserimento calcia di destro e sorprende Sepe. Segue la doppietta di Milik, prima su punizione e poi con un destro a giro. Chiude in bellezza Ounas che trova il goal del 4-0 subito dopo il suo ingresso.

I partenopei ritrovano così la vittoria in campionato, dopo i pareggi delle ultime due partite, e blindano il secondo posto con 56 punti.

Fiorentina e Inter nella serata di ieri hanno regalato una partita ricca di emozioni e goal. La squadra di Pioli si porta in vantaggio dopo solo venti secondi dal fischio di inizio grazie a un'autorete di Vrij. La risposta dell'Inter non tarda ad arrivare. Dapprima trova il pareggio con Vecino e poi raddoppia con Politano. Var assoluto protagonista nel secondo tempo: prima con un rigore assegnato alla squadra di Milano e realizzato da Ivan Perisic, poi con un gol annullato alla Fiorentina e infine con un rigore assegnato agli uomini di Pioli in pieno recupero, dopo un sospetto fallo di mano di D'Ambrosio.

Veretout segna il goal del 3-3 che evita la sconfitta ai padroni di casa e lascia l'Inter con tanti dubbi e un punto in più in classifica.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!