Nonostante i quasi 8 scudetti consecutivi, o forse proprio per questo, anche quest'anno al giro di boa della stagione calcistica iniziano a farsi insistenti le voci che danno Massimiliano Allegri in uscita dalla Continassa per dirigersi verso altri lidi e verso nuove sfide. Ma quest'anno, anche a causa della partita di Champions League persa lo scorso 20 febbraio contro l'Atletico di Madrid e le conseguenti polemiche che ne sono derivate, potrebbe esserci qualcosa di più di alcune voci.

Anche perché, nel frattempo, lo stesso Allegri ha chiuso tutti i suoi profili social, sia Facebook che Twitter. Di conseguenza, molti ritengono che la fine del ciclo di Allegri sia oramai imminente. Tanto più che il Presidente della società bianconera, Andrea Agnelli, si sarebbe mosso per trovare il possibile sostituto. E dalle ultime indiscrezioni trapelate, Agnelli avrebbe ridotto la rosa dei papabili a due soli nomi. E cioè Pep Guardiola e Zinedine Zidane con un leggero vantaggio del secondo rispetto al primo.

Una riconferma difficile per Allegri

La scelta di Allegri di chiudere tutti i canali di contatto social con i tifosi testimonia il suo nervosismo e la sua stanchezza per i continui messaggi di critica rivolti nei suoi confronti da centinaia di supporter juventini che temono l'ennesima delusione in Champions League. Soprattutto quest'anno che è stato acquistato anche Cristiano Rolando, pensando proprio a questo obiettivo.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus Serie A

Ma non è detto che il tecnico livornese non possa riuscire a sovvertire tutti i pronostici. Ecco perché la massima dirigenza juventina attenderà sicuramente l'esito della partita degli ottavi di finale di Champions League del prossimo 12 marzo per prendere una decisione definitiva sull'eventuale riconferma di Max Allegri. Anche se, a sentire alcuni personaggi molto vicini a casa Allegri come il suo mentore Giovanni Galeone, indipendentemente dal risultato del 12 marzo, il tecnico sarebbe intenzionato a lasciare la panchina bianconera.

Il ballottaggio tra Guardiola e Zidane

Nel frattempo i massimi dirigenti juventini, e cioè Andrea Agnelli e Fabio Paratici, sarebbero divisi sul nome del successore. Infatti, mentre Agnelli vorrebbe vedere sulla panchina della Juventus della prossima stagione Zinedine Zidane, il DS Paratici cullerebbe ancora delle speranze di portare Pep Guardiola in bianconero. Anche se la storia personale ed il curriculum calcistico propendono a favore del francese.

Infatti, visti anche gli enormi investimenti fatti, Agnelli, in questo momento, starebbe badando esclusivamente alla sostanza. E Zidane, con il Real Madrid, ha vinto tre Champions in soli due anni e mezzo. Oltre, ovviamente, ad essere uno juventino doc e ad avere una stratta amicizia con Cristiano Ronaldo.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto