Il nodo centravanti tiene banco per il Calciomercato della Juventus. Moise Kean, Gonzalo Higuain e Mario Mandzukic si giocano un solo posto. Sarri su questo ha le idee molto chiare, vuole due “9” di ruolo, non di più e visto che continua il corteggiamento per Mauro Icardi al momento la rosa ne conta due di troppo. Il Pipita, osannato dai tifosi, è il primo della lista dei cedibili. Il suo contratto è troppo oneroso e la Roma spinge forte ormai da settimane per averlo.

L'azzurrino ha tanto mercato con almeno quattro squadre che stanno iniziando i colloqui con i bianconeri. Poche le pretendenti per il croato vice campione del mondo che potrebbe anche restare.

Calciomercato Juventus: la telenovela Higuain continua

La situazione più spinosa per il calciomercato della Juventus in attacco è quella di Gonzalo Higuain. Ieri ha giocato bene e segnato contro il Tottenham, pochi minuti che hanno confermato la grande voglia del centravanti e che hanno scatenato ancora di più i tifosi sempre convinti che il Pipita dovrebbe restare.

Oggi anche Tuttosport titola in prima pagina un eloquente “Juve, tienilo” con la foto dell’esultanza di Higuain dopo la rete con il Tottenham. Il fatto è che la dirigenza ha ormai deciso di vendere l’argentino per motivi prettamente economici: lo stipendio da 9 milioni a stagione è troppo alto ora che gli arrivi di de Ligt, Ramsey e Rabiot hanno alzato il monte ingaggi bianconero. È per questo che ieri Paratici ha parlato a lungo con Higuain probabilmente spiegandogli ancora una volta che nella Juve per lui non c’è più posto.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus Milan

A questo punto resta viva l’ipotesi Roma, Petrachi ha già convinto i Campioni d’Italia con l’offerta da 9 milioni per il prestito annuale con il riscatto fissato a 27. Il centravanti però tentenna e allora potrebbe diventare fondamentale la buonuscita, se la Vecchia Signora aprirà il portafoglio, Higuain potrebbe davvero raggiungere la Capitale già nelle prossime settimane.

Kean corteggiato, Mandzukic può restare alla Juventus

Una sola cessione non basta a risolvere il problema centravanti per il calciomercato della Juventus.

Ed ecco che prende quota l’ipotesi cessione per Moise Kean. In questo momento l’Under 21 è molto corteggiato. In Spagna c’è il Siviglia, mentre sembra essersi sfilato il Barcellona, in Germania si parla del Borussia Dortmund, in Inghilterra lo vuole l’Arsenal, ma in pole position sembra esserci l’Everton. La Juve valuta il suo gioiello circa 35 milioni ma soprattutto non vuole perdere il controllo sul ragazzo.

Così lo cederà solamente se potrà essere inserito nell’affare un diritto di ricompera. L’Everton si è fatto avanti concretamente con un’offerta da 30 milioni, la risposta bianconera per ora è stata negativa, ma se gli inglesi accetteranno di mantenere il giocatore in orbita Vecchia Signora allora l’affare si potrebbe sbloccare.

Al momento il più vicino alla permanenza sembra Mandzukic che ha appena rinnovato il contratto e ieri è partito titolare contro il Tottenham.

Sul croato sono svaniti gli interessi di Borussia Dortmund e Bayern Monaco mentre alla finestra ci sarebbe il solito Everton che però se dovesse prendere Kean "mollerebbe" la presa. Con due cessioni si preparerebbe il campo all’acquisto di Mauro Icardi, pupillo di Paratici in rotta con l’Inter. La Juve avrebbe in mano il sì del giocatore ma non vuole versare i 60 milioni chiesti dai nerazzurri. La strategia è quella di allungare i tempi in modo da mettere Marotta con le spalle al muro e accettare un’offerta più bassa quando il mercato andrà verso la conclusione. Attenzione però al Napoli che continua il pressing e spera di superare i bianconeri nella corsa. De Laurentiis non è ancora riuscito a convincere Maurito ma avrebbe già pronto l’assegno giusto per fare felice l’Inter. L’intrigo continua, il calciomercato della Juventus balla sulle punte con Kean e Higuain possibili partenti, poi scatterà la caccia ad Icardi. Sarri vuole due centravanti in rosa perché l’idea di fare giocare al centro dell’attacco Cristiano Ronaldo per ora sembra accantonata. Il portoghese sa essere letale partendo da sinistra, lo ha dimostrato anche ieri contro il Tottenham, difficile ipotizzare quindi per lui un cambio di posizione in campo.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto